25.01 Palermo – “Migrazioni elegiache” all’Einstein

Il 25 gennaio 2019 alle ore 15.00 gli studenti della IV A del Liceo Scientifico A. Einstein di Palermo hanno invitato i compagni di scuola e la cittadinanza alla presentazione del documentario "Migrazioni elegiache" realizzato da loro sotto la direzione del regista Bernardo Giannone e prodotto dall'associazione Sole Luna, un ponte tra le culture. 50777207_2333725303326709_7718416686042316800_o All'incontro, oltre agli studenti, hanno partecipato il professore e tutor degli studenti Fabio D'Agati, la docente universitaria di statistica Antonella Plaia, che ha presentato alla platea un quadro statistico delle emigrazioni dalla Sicilia negli ultimi tre anni, il presidente della consulta delle culture di Palermo Ibrahima Kobena, la direttrice scientifica del festival Gabriella D'Agostino, il regista e videomaker Bernardo Giannone e Chiara Maniscalco, Monica Cosenza, Valentina Ursi e Cinzia Costa dello staff di Sole Luna Festival. 51034545_2333725443326695_6651141493652193280_o Il documentario è stato il prodotto finale del lungo percorso di alternanza scuola-lavoro degli studenti, che durante l'anno scolastico 2017-2018 hanno approfondito il tema dei diritti umani e del cinema del reale, collaborando anche all'organizzazione del Sole Luna Festival nel periodo di luglio. All'interno di questo percorso i ragazzi hanno fatto molti incontri tra cui quello con Jacques, un giovane di origine ivoriana che da molti anni vive a Palermo. La riflessione sulle migrazioni ha portato i giovani ad interrogarsi su questo tema da diversi punti di vista; per questo, sotto lo stimolo del professore Fabio D'Agati, gli studenti hanno deciso di incontrare a Bisacquino persone che negli anni Sessanta hanno affrontato un esperienza di emigrazione in Germania, lasciando la Sicilia e la propria famiglia, per cercare fortuna all'estero. Durante la giornata, con il supporto del regista Bernardo Giannone ed elle tutor aziendali Valentina Ursi e Cinzia Costa, gli studenti hanno raccolto le interviste di quattro testimoni di questa esperienza migratoria. Le interviste, insieme al commento di alcuni studenti della classe, sono state montate dal regista. Il risultato finale è un racconto polifonico, in cui è difficile non leggere un parallelo gli avvenimenti di ieri e quelli oggi. 50622411_2333725346660038_1104607662307278848_o Le voci dei "migranti di ieri", tornati a vivere in Sicilia, ci offrono tuttavia punti di vista differenti, esprimendo opinioni e giudizi inaspettati e imprevedibili. Il cortometraggio si conclude con le riflessioni di alcuni dei ragazzi della IV A, che ci raccontano di sè, del loro futuro e dei loro progetti di vita, all'interno dei quali ci sarà, forse, una migrazione.  
Leggi di più...

Cinema, ottimo inizio d’anno per Sole Luna Doc Film Festival

Il 2019 è iniziato nel migliore dei modi per Sole Luna doc film Festival. Of fathers and sons del regista siriano Talal Derki, in concorso alla XIII edizione del Sole Luna e vincitore del premio della giuria degli studenti a Treviso, è in corsa come miglior documentario agli Oscar 2019 che verranno assegnati il prossimo 24 febbraio. of father and son
Michela Occhipinti, la regista romana vincitrice del Sole Luna 2012 con "Lettere dal deserto" e componente della giuria del festival nel 2013, presenterà il suo primo lungometraggio "Flesh out" (Il corpo della sposa) in anteprima mondiale alla Berlinale nella prestigiosa sezione "Panorama".
Mentre Tides – A history of Lives and Dreames Lost and Found – Some Broken del regista Alessandro Negrini, vincitore del premio della giuria – menzione speciale per la fotografia - al Sole Luna 2016 (oltre che del premio Soundrivemotion per la miglior colonna sonora a Treviso), è stato premiato come miglior film documentario ai Gold Movie Awards 2019 di Londra.
"Assieme all'inserimento del Festival tra gli eventi di grande richiamo turistico della Regione Siciliana  – dice Lucia Gotti Venturato, presidente dell'associazione Sole Luna un ponte tra le culture che organizza il festival – questi riconoscimenti sono la conferma della qualità del lavoro di selezione delle nostre rassegne e dell'attenzione che Sole Luna riceve da registi e produttori, siano essi esordienti o, come in questo caso, affermati a livello internazionale".
La selezione dei film per la prossima edizione del Sole luna doc Film Festival è in corso. La call resterà aperta fino al primo marzo e il bando è scaricabile dal sito internet solelunadoc.org. Oltre 100 i lavori già arrivati all'indirizzo del Festival da tutto il mondo. Michela OcchipintiAl Sole Luna doc Film Festival nei giorni scorsi sono arrivati anche i complimenti di Gianni Massironi, produttore dei film di Michelangelo Antonioni e tra le presenze fisse della rassegna: "Sole Luna -  dice Massironi –è un festival unico in Italia  poiché propone film che nessun altro fa vedere. Un radar che anticipa fenomeni che avverranno ma che adesso stanno esplodendo. Costruendo ponti tra le culture – continua - ha proposto già 14 anni fa soluzioni a problemi che tutti scoprono solo oggi.  E' il 'cinema del reale' in grado di raccontare la vita qui e in altre parti del mondo senza lenti rosate o filtri di pregiudizio". La 14esima edizione del Festival si terrà dal 7 al 13 luglio 2019 al Complesso dello Spasimo di Palermo. Sole Luna doc film Festival è prodotto dall'associazione no profit Sole Luna–Un ponte tra le culture che ha come scopo fondante quello di avviare processi di amicizia e scambio tra popoli, indirizzando principalmente le sue attività alle giovani generazioni. In questa direzione, oltre alla rassegna dedicata al cinema del reale, l'associazione durante l'anno svolge attività didattiche e di formazione nelle scuole superiori ed ha già avviato progetti di alternanza scuola-lavoro  con alcune scuole superiori di Palermo, Treviso e Milano. Fin dagli esordi ha puntato a raccontare le trasformazioni del mondo contemporaneo con una particolare attenzione al tema dei diritti umani. Nel 2019 l'esperienza di coinvolgimento dei più giovani maturata a Palermo, approderà anche in nuove città italiane in partnership con il Festival dei diritti umani: Bologna, Firenze, Roma e Napoli. Lucia Gotti Venturato e Alessandro Negrini  
Leggi di più...

Treviso 7 febbraio ciclo RE USE – documentario REPLAY – IN VIAGGIO NELL’UPCYCLING

RE.USE – Proiezioni di film/documentari Rassegna di film e documentari sul tema dell’arte e del riciclo organizzata da TRA Treviso Ricerca Arte in collaborazione con Sole Luna Doc Film Festival Ca’ dei Ricchi, Via Barberia 25 – Treviso Alla presenza dell'autore Marco Fantacuzzi
REPLAY - IN VIAGGIO NELL'UPCYCLING Di Marco Fantacuzzi Italia 2015, 52 Due curatori di una mostra dedicata all'up-cycling, ovvero al riuso creativo di materiali di scarto, saltano su un vecchio camper e partono per raggiungere gli atelier di artisti e designer dal sud al nord d'Italia. Alla fine del viaggio i due, entusiasti dell’esperienza artistica, decidono di proseguire il  lavoro di documentazione per incontrare ancora altri artisti . https://www.youtube.com/watch?v=KnPkFxucdTg Ingresso riservato ai Soci TRA o con offerta libera. Prenotazione consigliata. Info: segreteria@trevisoricercaarte.org http://www.trevisoricercaarte.org
Leggi di più...

Treviso 24 gennaio ciclo RE USE – documentario Ministre de poubelles

RE.USE – Proiezioni di film/documentari Rassegna di film e documentari sul tema dell’arte e del riciclo organizzata da TRA Treviso Ricerca Arte in collaborazione con Sole Luna Doc Film Festival Ca’ dei Ricchi, Via Barberia 25 – Treviso
LE MINISTRE DES POUBELLES Regia di Quentin Noirfalisse ( BELGIO, 2017, 75 minuti ) Film documentario realizzato da Quentin Noirfalisse, che racconta l'ultima parte della vita di Emmanuel Botalatala, ministro dell'immondizia di Kinshasa affetto dalla polio, mentre il suo Paese, il Congo, si prepara ad elezioni rischiose. Emmanuel, dai quartieri a basso reddito, crea dipinti estremamente politici e in rilievo dai rifiuti che Kinshasa solleva ogni giorno. A 64 anni è ad un punto di svolta; povero, ma aiutato dalla moglie Marguerite a dai suoi apprendisti, si immerge nell'ultima parte della sua vita. Il suo obiettivo è quello di creare un centro culturale per salvare il suo lavoro e addestrare i ministri dell spazzatura di domani. Guidato dal desiderio di lasciare un segno, il Ministro della Spazzatura apre il ruolo che un artista e la sua visione possono svolgere in un paese che cerca. https://www.youtube.com/watch?v=GBBJ90A_v9E Ingresso riservato ai Soci TRA o con offerta libera. Prenotazione consigliata. (Maggiori info)
Leggi di più...

Treviso 10 gennaio ciclo RE USE – documentario Waste Land

RE.USE – Proiezioni di film/documentari Rassegna di film e documentari sul tema dell’arte e del riciclo organizzata da TRA Treviso Ricerca Arte in collaborazione con Sole Luna Doc Film Festival Ca’ dei Ricchi, Via Barberia 25 – Treviso
> 10 gennaio 2019 WASTE LAND Regia di Lucy Walker, Karen Harley, João Jardim. Brasile, UK, 2010, durata 90 minuti Waste land è un documentario che racconta il viaggio di Muniz a Jardim Gramacho, la più grande discarica del mondo situata nella periferia di Rio de Janeiro. Muniz collabora con un gruppo di catadores che raccolgono materiali riciclabili. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar. https://www.youtube.com/watch?v=sNlwh8vT2NU
Prossimi appuntamenti > 24 gennaio 2019 LE MINISTRE DE LA POUBELLE Di Quentin Noirfalisse Belgio, 2017, 75 min > 7 febbraio 2019 REPLAY – IN VIAGGIO NELL’UPCYCLING Di Marco Fantacuzzi Italia 2015, 52  
info Ingresso riservato ai Soci TRA o con offerta libera. Prenotazione consigliata a segreteria@trevisoricercaarte.org / 0422 419990 www.trevisoricercaarte.org/ Ca’ dei Ricchi, Via Barberia 25 – Treviso
Leggi di più...

L’appello delle cittadine e dei cittadini di Palermo a sostegno del Sindaco Orlando

Siamo cittadine e cittadini palermitani, come lo sono tutte le donne, gli uomini e i bambini che abitano questa città, indipendentemente da dove e come siano giunti. Siamo al fianco del nostro Sindaco, che giustamente ha intrapreso una iniziativa amministrativa, politica e culturale, che intende ribadire che difronte a leggi ingiuste e pericolose, come quelle razziali introdotte dal ministro degli interni, ci si deve riferire a testi ben più importanti come la costituzione del nostro paese e le convenzioni internazionali sui diritti umani. Non si tratta dunque solo di disobbedire eticamente alla disumanità e alla ingiustizia, ma di obbedire civilmente ai pilastri che possono reggere la nostra stessa idea di società e di democrazia. Siamo al suo fianco perché abbiamo bisogno di sicurezza vera e per tutte e tutti in questa città: l'odio e la discriminazione contro una parte di cittadini, colpevoli solo di provenire da altre parti del mondo, può portare solo guerra tra poveri, orrore, instabilità, pericolo per i nostri figli e per noi. Può portare solo ipocrisia e violenza, tutto il contrario della sicurezza. Siamo con il nostro sindaco perché Palermo non è e non può essere periferia di una piccola patria, ma invece una grande città al centro di un grande paese, quello che dobbiamo ricostruire a partire dal rispetto verso l'altro e per la dignità umana. Domani alle ore 11.00 saremo sotto il palazzo comunale per testimoniarlo concretamente. Palermo non ha paura!

Leggi di più...