Anteprima 17. edizione Sole Luna Doc Film Festival | 14.06.22

A PALERMO BROTHERHOOD IL FILM DI FRANCESCO MONTAGNER, VINCITORE DEL PARDO D’ORO CONCORSO CINEASTI DEL PRESENTE AL LOCARNO FILM FESTIVAL STA INIZIANDO IL TOUR NELLE SALE ITALIANE

CINEMA ROUGE ET NOIR, PALERMO | 14 GIUGNO ORE 21.00

Un’anteprima per lanciare il countdown della prossima edizione del SLDFF con un documentario che sta conquistando le sale cinematografiche italiane: Brotherhood di Francesco Montagner, vincitore del Pardo d’oro – Concorso cineasti del presente all’ultimo Locarno Film Festival, racconta la storia di tre fratelli bosniaci, improvvisamente liberi dalla presenza di un padre autoritario arrestato per terrorismo, che lottano per diventare uomini, affrontando un destino apparentemente segnato. Un romanzo di formazione che diventa una favola contemporanea e una storia universale sul significato di essere fratelli, oltre che un affresco sulla Bosnia di oggi.

Il film sarà proiettato martedì 14 giugno alle 21 al Cinema Rouge et Noir in collaborazione con la casa di produzione Nefertiti Film e con la casa di distribuzione Zalab, alla presenza del regista.

Sito cinema e ticket (biglietto unico 5 euro).

“Una doppia anteprima – dice la presidente e fondatrice di SLDFF Lucia Gotti Venturato – Un’anteprima del film di Montagner a Palermo e una porta aperta sulla 17esima edizione del Festival che dal 4 al 10 luglio porterà in città decine di storie da ogni parte del mondo con lo sguardo rivolto al futuro e alle sfide per ritrovare il giusto equilibrio tra uomo e natura”.

“I film in programma quest’anno saranno una cinquantina di cui 18 in concorso tra lungo e cortometraggi con un’anteprima internazionale e molte anteprime nazionali” preannunciano i direttori artistici Chiara Andrich e Andrea Mura che stanno definendo gli ultimi particolari del programma.

Brotherhood – aggiunge Gabriella D’Agostino, docente di Antropologia all’Università di Palermo e Direttore scientifico del Festival – è un film complesso in una regione europea difficile e radicalizzata come la Bosnia: una ricerca antropologica sull’adolescenza ma anche su temi importanti come religione ed estremismo”.

L’anteprima di SLDFF diventa anche l’occasione per svelare i nomi dei 5 componenti di quest’anno della giuria internazionale, scelti, come sempre, tra personalità del mondo del cinema, dell’arte e della cultura. Ad assegnare il premio Miglior documentario 2022 saranno: Michele Pennetta, vincitore del primo premio dell’edizione precedente di SLDFF; Christilla Huillard-Kann, produttrice e co-fondatrice della francese ELDA° Productions; Hella Wenders, regista e co-managing director della Wim Wenders Foundation; Francesco Bellina, fotografo documentarista palermitano autore di numerosi reportage sul tema della migrazione; e Graziella Bildesheim, produttrice, componente della giuria del Premio David di Donatello dell’Accademia del Cinema Italiano dal 2015 e rappresentante dell’Italia nel Board dell’EFA (European Film Academy).

NOTE SU BROTHERHOOD

Il progetto Brotherhood nasce nel 2016 quando la produttrice di Nutprodukce Pavla Janoušková Kubečková conosce Francesco Montagner, giovane regista già autore del documentario Animata Resistenza con cui aveva vinto il premio Venezia classici per il miglior documentario sul cinema alla 71° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Due anni dopo Pavla incontra Nadia Trevisan, produttrice di Nefertiti Film che ha deciso di coprodurre questa opera così coraggiosa ed emotivamente suggestiva.

Sin da subito il progetto, in Italia ma anche a livello internazionale, ha ricevuto importanti riconoscimenti e contributi per la fase di sviluppo e successivamente per la fase di produzione. Negli anni sempre più partner internazionali sono stati pronti a sostenere Brotherhood: Rai Cinema, ARTE, Al Jazeera, Czech Television. Numerosi fondi regionali, tra cui il Fondo per l’Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia, nazionali, per arrivare ad Eurimages dell’unione Europea, hanno contribuito alla realizzazione del film.

Nato a Treviso nel 1989, Montagner ha studiato regia di documentario presso la rinomata scuola di cinema di Praga, FAMU, in Repubblica Ceca, dove oggi è docente. Nel 2014 ha diretto e prodotto Animata resistenza, il suo documentario di debutto sulla vita e l’opera del famoso animatore italiano Simone Massi. Il film è stato presentato alla 71° Mostra del Cinema di Venezia e premiato con il Venice Classics Award per il miglior documentario sul cinema.

 

UFFICIO STAMPA_SOLE LUNA DOC FILM FESTIVAL

Gioia Sgarlata

[email protected]

+39 331 403 9019

www.solelunadoc.org

Tutti i materiali sul film, comprese foto e videoclip, sono scaricabili da questo link: https://www.kinoweb.it/documentario/brotherhood/brotherhood.html

Condividi questo post