Sole Luna Festival si confronta con il suo pubblico | Questionario

Il Covid 19 ha cambiato molte abitudini e imposto soluzioni nuove anche per la fruizione degli eventi culturali. In questi mesi siamo stati accanto al nostro pubblico, utilizzando gli strumenti informatici e portando il “Cinema del Reale” nelle case di ognuno. Abbiamo esplorato le potenzialità della Rete con due rassegne online: Bring The Doc Home (dal 13 marzo al 3 aprile) e 15 DOC winners collection partita il 30 aprile e in corso fino al 18 giugno. Adesso, nel prepararci alla 15esima edizione in programma a luglio e in un clima di ripartenza, vogliamo ascoltare voi per crescere ancora, insieme. Vi chiediamo di dedicare pochi minuti alla compilazione del questionario che trovate qui, curato dal professore Mauro Ferrante del Dipartimento Culture e Società dell’Università degli Studi di Palermo. Sarà per noi una bussola. Grazie per la vostra preziosa collaborazione e buona visione dei film in programma.
Leggi di più...

15DOC Nuovo appuntamento giovedì 28 maggio con Kosma di Sonja Blagojevic

15DOC Rassegna online dei film vincitori delle edizioni del Sole Luna Doc Film Festival Nuovo appuntamento domani, giovedì 28 maggio, con Kosma di Sonja Blagojevic   su www.solelunadoc.org #15doc #solelunafestival #crearelegami                                        La radio come strumento di relazioni umane e voce di speranza. Il documentario della rassegna "15DOC winners collection" di Sole Luna Festival in programma domani, giovedì 28 maggio a partire dalle 19:30 su www.solelunadoc.org, conduce lo spettatore in Kosovo. Al centro del film della regista Sonja Blagojevic, c'è radio Kosma, per anni l'unica rete di collegamento tra le comunità serbe isolate in Kosovo. Un luogo pieno di vitalità che diventa mezzo di narrazione di vite e legami.   Il film vinse la nona edizione del Sole Luna festival nel 2014. "Fuori dai discorsi politicamente corretti, ci ha sedotto per l'originalità del racconto e della narrazione", scrisse la giuria internazionale, segnalando "la singolarità con cui il film trasmette, attraverso le immagini, la vitalità di uno strumento mediatico che usa solo il canale sonoro, strumento che però riesce a unire la gente in un mondo iper-mediatizzato". La motivazione di quell'anno fu particolarmente articolata: "La radio – scrissero ancora i giudici - è un legame che unisce, superando la televisione. Radio Kosma diventa perciò lo strumento d'espressione di un alito di libertà e di carica identitaria, raccontato con un ritmo narrativo di grande vivezza e leggerezza. Risponde al ritmo del montaggio la presenza di una musica tonica e perfettamente espressiva delle radici slave che traduce il dolore di una minoranza sacrificata".   La giuria era composta da: Francesco Bonsembiante, regista e storico del cinema; Roberto Cortellazzo Wiel, collezionista e presidente Fondazione TRA; Frédéric d'Agay, storico e sociologo; Daria Galateria, docente di Letteratura francese all'Università di Roma "La Sapienza"; Eric Ravelo, scultore, pittore e media artist; e Tobia Scarpa - architetto e designer.   La visione del film è consigliata in presenza di un adulto.   La rassegna "15 DOC winners collection" ha avuto inizio il 30 aprile e proseguirà fino al 18 giugno offrendo ogni martedì e giovedì alle 19,30 sul sito www.solelunadoc.org, i film premiati dal Festival nei suoi anni di attività, in attesa della 15esima edizione in programma a luglio.    Kosma regia | director Sonja Blagojevic fotografia | photogrpher Sonja Blagojevic montaggio | editing Nemanja Babic, Sonja Blagojevic produzione | production Center for Visual Communications KVADRAT Serbia, 2013, 75', Serbo, sottotitoli in inglese e italiano Cartella stampa | Trailer 15DOC -- Gioia Sgarlata +39 3314039019 [email protected]
Leggi di più...

15 DOC | Nuovo appuntamento martedì 26 maggio con La última estación di Catalina Vergara e Cristian Soto

15 DOC Rassegna online dei film vincitori delle edizioni del Sole Luna Doc Film Festival Nuovo appuntamento domani, martedì 26 maggio con La última estación di Catalina Vergara e Cristian Soto   su www.solelunadoc.org #15doc #solelunafestival #crearelegami                                        "Film coraggioso e intenso capace di esprimere cinematograficamente il senso della vecchiaia, dell'abbandono e dell'attesa della morte, senza paura dei vuoti e del confronto con i corpi in decadimento". Così la giuria internazionale della 13esima edizione del Sole Luna Festival definì nelle motivazioni del premio "La última estación" dei registi cileni Catalina Vergara e Cristian Soto, in programma domani (ore 19,30 su www.solelunadoc.org) per la rassegna online "15 DOC winners collection".   Il film vinse l'ottava edizione del festival nel 2013. Oggi, al tempo del Covid, quelle storie offrono l'occasione per riflettere su un tema attualissimo: la condizione della vecchiaia, della solitudine e del trascorrere dei giorni in una casa di riposo, ultima stazione terrena prima che abbia luogo l'inevitabile viaggio verso la morte.   Nelle motivazioni i giurati sottolinearono "l'altissimo livello del lavoro svolto, dalla regia alla fotografia al montaggio". La giuria era composta quell'anno da: Alessandro Rais, storico del cinema e critico cinematografico; Fariborz Kamkari, regista e autore;  Giona A. Nazzaro, giornalista e critico cinematografico; Maria Cristina Papetti di Enel Green Power; e dalle registe Michela Occhipinti ed Emma Rossi Landi.   La visione del film è consigliata in presenza di un adulto.   La rassegna "15 DOC winners collection" ha avuto inizio il 30 aprile e proseguirà fino al 18 giugno offrendo ogni martedì e giovedì alle 19,30 sul sito www.solelunadoc.org, i film premiati dal Festival nei suoi anni di attività, in attesa della 15esima edizione in programma a luglio.     La última estación Regia | director Catalina Vergara, Cristian Soto montaggio | editing Catalina Vergara, Cristian Soto produzione | production Globo Rojo Films Cile 2012, 90' Spagnolo con sottotitoli in italiano e inglese | Spanish with Italian and English subtitles Cartella stampa | Trailer 15DOC -- Gioia Sgarlata +39 3314039019 [email protected]
Leggi di più...

15DOC Nuovo appuntamento giovedì 21 maggio con Letters from the desert di Michela Occhipinti

15DOC Rassegna online dei film vincitori delle edizioni del Sole Luna Doc Film Festival Nuovo appuntamento domani, giovedì 21 maggio con Letters from the desert di Michela Occhipinti  su www.solelunadoc.org #15doc #solelunafestival #crearelegami            Trailer del film  Cartella Stampa                         Nuovo appuntamento domani, 21 maggio alle ore 19,30, di "15 DOC winnners collection", la rassegna online organizzata da Sole Luna Festival per celebrare i 15 anni di attività. In programma su www.solelunadoc.org, il film vincitore dell'edizione 2012:  Letters from the desert di Michela Occhipinti.   Il film - il primo lungometraggio della regista - racconta la vita di un postino, Hari, che da vent'anni percorre a piedi il deserto del Thar, nell'India del Nord, per consegnare lettere a villaggi sperduti, tessendo le fila di vite remote che raccontano amori, matrimoni, successi e decessi. La sua esistenza scorre lenta come la sabbia del deserto fino a quando suo figlio maggiore, che vive nella grande città, gli manda un regalo tanto gradito quanto inusuale: un telefono cellulare di seconda mano. Hari non sa come usare quella diavoleria, così come non capisce perché stiano issando antenne e ripetitori proprio accanto al suo villaggio; ma intanto il lavoro diminuisce e la gente scrive sempre meno...   "Il documentario - scrisse la giuria internazionale nelle motivazioni - rappresenta la sintesi perfetta tra tecnica e valore culturale. L'estrema professionalità con cui è stato realizzato questo lavoro si combina in maniera eccellente con le forti emozioni che riesce a trasmettere. Un esempio perfetto di come la qualità possa intrecciarsi con l'emozione".   La giuria era composta quell'anno dal diplomatico Antonio Puri Purini, dall'arabista Francesca Maria Corrao, dal sociologo Diego Gullotta, dal critico, scrittore e produttore cinematografico Nizar Al-Rawi e dal regista e produttore Stefano Savona.     Letters from the desert Regia | Director Michela Occhipinti Fotografia | Photography Pau Mirabet Montaggio | Editing Antonella Bianco Produzione | Production company Michela Occhipinti Italia, 2010, 88', Hindi, sottotitoli in inglese | Hindi, English subtitle   -- Gioia Sgarlata +39 3314039019 [email protected]
Leggi di più...

15 DOC Nuovo appuntamento martedì 19 maggio con Left by the ship

Rassegna online dei film vincitori delle edizioni del Sole Luna Doc Film Festival Nuovo appuntamento domani, martedì 19 maggio con Left by the ship  su www.solelunadoc.org #15doc #solelunafestival #crearelegami          Trailer del film | Cartella Stampa                             Un nuovo appuntamento con "15 doc winners collection", la rassegna di documentari online realizzata da Sole Luna Festival per celebrare i 15 anni di attività. In programma, domani 19 maggio, a partire dalle 19,30, sul sito www.solelunadoc.org, il documentario Left by the ship di Emma Rossi Landi e Alberto Vendemmiati, miglior film dell'edizione 2011. Il film racconta la vita di alcuni amerasiatici, figli di prostitute filippine e soldati americani di stanza a Subic Bay, nelle Filippine, in quella che fu la più grande base navale americana al di fuori degli USA. Quando la base venne chiusa, ormai quasi 30 anni fa,  migliaia di bambini amerasiatici furono abbandonati al loro destino. "Left by the Ship" segue per due anni la vita di quattro di loro, diventati ormai giovani adulti, e alle prese con un'esistenza difficile: tra insicurezza, discriminazione e problemi familiari per trovare un posto nel mondo in cui vivono.  La giuria internazionale premiò il film "Per l'eccellente narrazione filmica e la scoperta di una realtà inedita". Della giuria facevano parte quell'anno: l'antropologa Marlène Albert-Llorca, il regista Nouri Bouzid, la direttrice del Centro delle Fondazioni di Francia Béatrice de Durfort, l'autore televisivo Duilio Giammaria, e il regista, produttore e saggista Eyal Sivan.   La visione del film è consigliata in presenza di un adulto.   Left by the ship Regia|Director Emma Rossi Landi, Alberto Vendemmiati Fotografia|Photography Emma Rossi Landi, Alberto Vendemmiati Montaggio|Editing Emma Rossi Landi, Alberto Vendemmiati Produzione|Production company VisitorQ Italia, 2010, 80' Tagalog inglese, sottotitoli in italiano | Tagalog, English, Italian subtitles  -- Gioia Sgarlata +39 3314039019 [email protected]
Leggi di più...

15 DOC Nuovo appuntamento, giovedì 14 maggio, con Paths of memory

15DOC

Rassegna online dei film vincitori delle edizioni del Sole Luna Doc Film Festival Nuovo appuntamento domani, giovedì 14 maggio, alle 19,30 con Paths of memory su www.solelunadoc.org #15doc #solelunafestival #crearelegami   Trailer del film | Cartella Stampa                                    La dittatura di Franco, uno dei regimi più lunghi e violenti della storia del XX secolo. Il documentario Paths of memory di Jose Luis Peñafuerte ripercorre quella pagina di storia partendo dalla controversa "Legge sulla memoria" approvata nel 2007. Il film, premiato al Sole Luna doc Film Festival 2010, sarà disponibile in streaming domani 14 maggio, a partire dalle 19,30, per la rassegna "15 DOC winners collection" con cui Sole Luna Festival celebra i 15 anni di attività, riproponendo i film premiati dalle giurie internazionali che si sono avvicendate. Nel 2010 la giuria era formata dal video artist Robert Cahen, dal docente di Assirologia all'università La Sapienza di Roma Franco D'Agostino, dall'antropologo Kevin Dwyer, dalla regista Carol Mansour e dalla scrittrice Tessa Calenda Rosenfeld. "Questo documentario – si legge nella motivazione del premio - rivela quello che accadde ad un grande numero di dissidenti politici durante il regime di Franco. Ci costringe ad esaminare se è forse meglio desiderare di cancellare per sempre la memoria di tragici eventi". La visione del film è consigliata in presenza di un adulto.   Paths of memory Regia | Director Jose Luis Peñafuerte Fotografia | Photography Rémon Fromont Ella Van Den Hove Louis-Philippe Capelle Pierre Gordower Montaggio | Editing Sandrine Deegen Produzione | Production company Man's Film Belgio, Spagna, 2009, 91' spagnolo, sottotitoli in italiano e in inglese |Spanish with Italian and English subtitles -- Gioia Sgarlata +39 3314039019 [email protected]
Leggi di più...

15DOC Quarto appuntamento, martedì 12 maggio, alle 19,30 con A summer not to forget

Trailer 15 doc | Cartella stampa

15DOC Rassegna online dei film vincitori delle edizioni del Sole Luna Doc Film Festival Quarto appuntamento domani, martedì 12 maggio, alle 19,30 con A summer not to forget  su www.solelunadoc.org   #15doc #solelunafestival #crearelegami                                      Un salto indietro nel tempo e un racconto della guerra fuori dal tempo. A summer not to forget di Carol Mansour è il quarto film in programma della rassegna online "15 doc winners collection" realizzata da Sole Luna Festival per celebrare i 15 anni di attività. Il film - disponibile online domani 12 maggio alle 19,30 sul sito www.solelunadoc.org - si aggiudicò il premio della Giuria internazionale nell'edizione del 2009 e racconta, attraverso immagini non mostrate dai media occidentali, l'orrore delle vittime e dei loro familiari. Tutto ha inizio il 12 luglio 2006 quando Hezbollah cattura 2 soldati israeliani. La risposta di Israele è immediata e per i successivi 34 giorni i libanesi assistono inermi a un bombardamento senza sosta: 1.200 civili uccisi, oltre 4.000 feriti, più di un milione di profughi e lo sversamento in mare di 15.000 tonnellate di greggio che ha causato un disastro ambientale su 80 Km di coste mediterranee. La visione è consigliata solo ad un pubblico adulto. "Un film sulla guerra e le conseguenze della guerra come raramente vengono mostrate – scrissero i giurati nella motivazione - Una terribile metafora del conflitto totale, dove non c'è confronto diretto tra i nemici ma solamente la visione apocalittica della distruzione. Un'opera dedicata a tutti i civili, vittime innocenti della guerra assoluta". La giuria era composta quell'anno da: Oliver Watson, allora direttore del Museum of Islamic Art di Doha; Mondher Kilani, Antropologo; Edoardo Ceccuti, allora direttore dell'Archivio dell'Istituto Luce; Giancarlo Bocchi, regista documentarista; Marco Bertozzi, Docente di Architettura IUAV di Venezia, documentarista.   A summer not to forget Regia | Director: Carol Mansour Fotografia | Fotography: Carol Mansour Montaggio | Editing: Carol Mansour Produzione | Production company: Forward film production Libano 2007, 27', arabo con sottotitoli in italiano e inglese | Arabic with Italian and English subtitles

--

Gioia Sgarlata +39 3314039019 [email protected]
Leggi di più...

15DOC Terzo appuntamento con Isti’mariyah – Controvento tra Napoli e Baghdad

Trailer rassegna | Cartella stampa 15DOC Rassegna online dei film vincitori delle edizioni del Sole Luna Doc Film Festival Terzo appuntamento domani alle 19,30 con Isti'mariyah – Controvento tra Napoli e Baghdad su www.solelunadoc.org #15doc #solelunafestival #crearelegami                                        Prosegue domani, giovedì 7 maggio alle 19,30 su www.solelunnadoc.org,  la rassegna 15 doc winners collection ideata da Sole Luna doc Film Festival per celebrare i 15 anni di attività. Il film in programma domani è il vincitore assoluto della terza edizione che si è tenuta nel 2008: Isti'mariyah – Controvento tra Napoli e Baghdad di Michelangelo Severgnini. Un documentario girato tra Italia, Libano, Siria e Iraq che racconta la storia di Shadi, siriano, combattente nella resistenza irachena e di altri giovani come lui, partendo dallo scambio epistolare con l'amico Alessandro, giornalista radiofonico napoletano. Un film premiato dalla giuria internazionale di quella edizione "perché mostra la grande storia attraverso piccole storie individuali. Per il dialogo che costruisce, per la capacità di affrontare un tema dalle forti implicazioni politiche senza fanatismi. Per il filo di speranza sottile che comunque risiede nella possibilità di scegliere in quanto individui". Nella motivazione i giurati vollero sottolineare inoltre il valore della tematica del dialogo, una delle finalità principali del Festival, interpretata "in modo esemplare". La visione del documentario sarà preceduta da un breve messaggio del regista: "Il film – racconta Severgnini - fu girato a partire dal 2004 senza alcun permesso, in maniera clandestina. Pensavamo di indagare su cosa spingesse i giovani a intraprendere la resistenza armata. Poi capimmo di avere a che fare con una storia molto più grande che ci riguardava anche come italiani. Fu, purtroppo, in un'era ancora pre – social network, un lavoro profetico di cosa sarebbe accaduto in seguito con l'Isis". La giuria di quell'anno era composta dall'arabista e scrittrice Vittoria Alliata, dalla giornalista esperta di Medio Oriente Loretta Napoleoni, dall'antropologa e docente all'Università di Palermo Gabriella D'Agostino, da Claus Peter Haase allora direttore del Museo d'Arte Islamica Pergamon di Berlino, e da Giuseppe Barbera, docente di Paesaggi mediterranei all'Università di Palermo. Isti'mariyah – Controvento tra Napoli e Baghdad Regia|Director Michelangelo Severgnini Fotografia|Photography Michelangelo Severgnini Montaggio|Editing Michelangelo Severgnini Produzione|Production Peacereporter.net Italia, 2006, 75', Italiano e Arabo con sottotitoli in Italiano e inglese -- Gioia Sgarlata +39 3314039019 [email protected]
Leggi di più...

15DOC Secondo appuntamento con Behind that snowy hill  di Ramtin Lavafipour  

Trailer | Cartella stampa

15DOC Rassegna online dei film vincitori delle edizioni del Sole Luna Doc Film Festival Secondo appuntamento domani alle 19,30 con Behind that snowy hill  di Ramtin Lavafipour su www.solelunadoc.org #15doc #solelunafestival #crearelegami                                        Secondo appuntamento domani, 5 maggio, della rassegna "15DOC winners collection". La rassegna online di Sole Luna doc Film Festival pensata per celebrare i 15 anni di attività.   In programma, ogni martedì e giovedì alle 19,30 sul sito www.solelunadoc.org, il meglio del Festival di questi anni: i film vincitori premiati dalle giurie internazionali che si sono avvicendate a Palermo. Domani sarà la volta del documentario vincitore assoluto dell'edizione 2007: Behind that snowy hill del regista iraniano Ramtin Lavafipour. Il film narra l'attesa misteriosa di un'anziana donna in un villaggio deserto dell'Iran. "Un racconto poetico enfatizzato da una suggestiva fotografia in bianco nero", per la giuria internazionale del Sole Luna festival che nelle motivazioni sottolineò "la capacità dell'autore di far entrare lo spettatore nell'intimità di questa donna legata alla sua terra e al mistero che la circonda".   La giuria era composta dallo storico dell'arte Claudio Strinati, dall'arabista e scrittrice Vittoria Alliata, dalla docente di Letteratura Francese all'Università La Sapienza di Roma Daria Galateria, dall'antropologa e docente all'Università di Palermo Gabriella D'Agostino, antropologa, dallo storico e scrittore Frederich d'Agay e dalla scrittrice e docente di lettere classica, Anna Rosa Mattei. La visione del documentario è consigliata in presenza di un adulto. Behind that snowy hill Regia | Director: Ramtin Lavafipour Fotografia | Fotography: Ramtin Lavafipour Montaggio | Editing: Ramtin Lavafipour Produzione | Production company: CMI – Cima Media International Iran, 2007, 25', Kurdo con sottotitoli in italiano e inglese | Kurdish with Italian and English subtitles -- Gioia Sgarlata +39 3314039019 [email protected]
Leggi di più...

15DOC Il via domani 30 aprile alle 19,30 con Since you left di Mohamed Bakri

15DOC Rassegna online dei film vincitori delle edizioni del Sole Luna Doc Film Festival Il via domani 30 aprile alle 19,30 con Since you left  di Mohamed Bakri su www.solelunadoc.org #solelunafestival #crearelegami                TRAILER | CARTELLA STAMPA                                       Palermo, 29 aprile 2020. Quest'anno la rassegna internazionale di cinema documentario Sole Luna Doc Film Festival di Palermo compie 15 anni. Un traguardo importante che a partire da domani, 30 aprile, sarà celebrato con una rassegna speciale dal titolo "15DOC winners collection". Una nuova iniziativa online di Sole Luna che porterà il "cinema del reale" in tutte le case, offrendo ogni martedì e giovedì alle ore 19,30 il meglio del festival di questi anni: i 14 film vincitori premiati dalle giurie internazionali che si sono avvicendate. Il via domani, dunque, con il film vincitore della prima edizione (2006) Since you left di Mohamed Bakri (Palestina – Israele, 2005, 58'). Nel film il regista Mohammad Bakri visita la tomba del suo maestro, Emil Habibi, scrittore e politico palestinese, raccontandogli, in un dialogo immaginario, cosa è successo dalla sua morte. Le rivolte dell'ottobre del 2000, l'intifada palestinese e la rappresaglia israeliana si mescolano a due eventi che cambiano il corso della vita dell'autore: l'attacco a Meron, nel quale due dei suoi nipoti furono condannati per aver aiutato gli attentatori, e la produzione del documentario "Jenin Jenin", sull'omonimo campo palestinese in Cisgiordania colpito dal fuoco israeliano nel 2002. Il conflitto israelo-palestinese, la memoria di Emil Habibi, il teatro, ma anche il suo 'mettersi in scena' per raccontare le sue vicende personali, sono qui raccontati attraverso un viaggio intimo dell'attore e regista palestinese. "Un lavoro duro, coraggioso e necessario", nelle motivazioni della giuria che lo ha premiato, sottolineando "la forza dei dialoghi, la drammaticità degli avvenimenti, l'intensità della proposta e l'urgenza del porsi in reciproco ascolto per la ricerca di una difficile speranza" nel conflitto israelo- palestinese. La giuria era composta quell'anno dal sociologo Francesco Alberoni, dalla giornalista e scrittrice francese Sophie Bessis, dalla scrittrice iraniana Maryam Sachs Banihashem, dall'architetto Matteo Thun e dal fotografo e artista Stefano Zardini. La visione del documentario è consigliata in presenza di un adulto. Since you left Regia | Director Mohamed Bakri Fotografia | Fotography Fayçal Hassairi Montaggio | Editing Gabi Shihor Produzione|Production Mohamed Bakri & Ness Com Palestina – Israele, 2005, 58' Arabo, ebraico, inglese con sottotitoli in italiano e inglese Arabic, Hebrew, English with Italian and English subtitles -- Gioia Sgarlata +39 3314039019 [email protected]
Leggi di più...