Treviso Festival presenta il libro bianco e il programma 2019

Logo_treviso_festival   Conferenza di presentazione Giovedì 15 novembre - Ore 12:30 TRA Ca’ dei Ricchi - Via Barberia, 25 31100 Treviso Treviso Festival presenta il libro bianco e il programma 2019       La rete che raggruppa 13 eventi culturali trevigiani presenta il vademecum per i festival e anticipa le novità e il calendario degli eventi per il prossimo anno. Treviso Festival è la rete autocostituita composta da 13 festival culturali della città di Treviso. È una rete aperta formata da associazioni, fondazioni o enti del terzo settore che ha permesso, sin dalla sua formazione, di creare scambi e iniziative condivise in città, oltre ad aver varato un calendario di appuntamenti che copre tutto l’arco dell’anno.  Dopo un anno e mezzo dalla propria fondazione, la Rete ha deciso di proporre un vero e proprio “Libro bianco” dove sono elencate tutte le caratteristiche di quello che può definirsi un “festival” culturale e lo presenta alla cittadinanza. Allo stesso modo, la Rete intende fornire un resoconto dell’attività di questo primo periodo, con dati e statistiche. Alla conferenza di presentazione sono stati invitati anche il sindaco di Treviso, Mario Conte, e gli assessore di riferimento dei singoli festival.   I festival che compongono la Rete Treviso Festival: Anthropica / Festival culturale & Arte Urbana, Avanscena / Festival della scenografia e del costume teatrale, CartaCarbone / Festival Letterario - Autobiografia e dintorni, Fiera 4Passi / Festival dell'economia solidale e sostenibile, L’arsenale / Nuova musica a Treviso, Nipponbashi / Festival della cultura giapponese, Pensare il futuro / Festival filosofico della città di Treviso ,Sole Luna Doc Film Festival / Festival internazionale di documentari, StatisticAll / Festival della Statistica e della Demografia, Subsculture / Arte underground a Treviso, Treviso Comic Book Festival / Festival internazionale di fumetto e d'illustrazione, Treviso Suona Jazz Festival/ il Jazz Festival della città di Treviso, VivaVoce International A Cappella Festival / Festival Internazionale di Musica A Cappella   VI ASPETTIAMO.   CONTATTI: RETE TREVISO FESTIVAL Alessandro Franceschini – Fiera4passi – alessandro.franceschini@4passi.org Alberto Polita – TCBF - info@trevisocomicbookfestival.it  
Leggi di più...

Iscrizioni aperte al bando del Sole Luna Doc Film Festival 2019

IMG_8231

Sono aperte le iscrizioni al concorso della XIV edizione del Sole Luna Doc Film Festival, festival internazionale di film documentari. Nel 2019 il festival si terrà a Palermo dall'1 al 7 luglio, nel Complesso Monumentale di Santa Maria dello Spasimo. I documentari saranno selezionati tra i film provenienti da tutto il mondo che si iscriveranno al bando di concorso attivo on-line dal 1° novembre 2018 e che chiuderà il 1° marzo 2019. L’iscrizione al festival è gratuita. COME ISCRIVERSI Visitando la nostra pagina dedicata potrai trovare il regolamento, il modulo d’iscrizione e tutte le informazioni necessarie. Ti aspettiamo!

Leggi di più...

Lunedì 10 settembre Treviso / Inaugurazione del Sole Luna Doc Film Festival

Lunedì 10 settembre inaugura il Sole Luna Doc Film Festival alla Chiesa di San Gregorio con un brindisi di benvenuto offerto dal Consorzio di Tutela Prosecco Doc e Caseificio Tono.  Apre il festival il concerto per organo con il Maestro Giovanni Feltrin e la vece recitante di Camilla Rutelli. Alle 20.30 seguono le proiezioni dei film in concorso contemporaneamente alla Chiesa di San Gregorio Magno e a TRA Treviso Ricerca Arte a Ca' dei Ricchi. Scoprite il programma: CHIESA DI SAN GREGORIO MAGNO — 19.00 inaugurazione e aperitivo di benvenuto / opening and welcome drink saluti istituzionali / institutional greetings — 19.45 concerto / concert Giovanni Feltrin, organo / organ, Camilla Rutelli, voce recitante / reciting voice — 20.30 concorso / competition Singing with Angry Bird Hyewon Jee Corea del Sud, 2016, 88', v.o. con sottotitoli in inglese e italiano / o.v. English and Italian subtitles Un cantante lirico coreano ha organizzato a Pune, in India, il Banana Children’s Choir. Un viaggio ricco di lacrime e risate. — 22.00 concorso / competition Los ofendidos Marcela Zamora El Salvador e Messico, 2016, 85', v.o. con sottotitoli in inglese e italiano / o. v. English and Italian subtitles “Durante la guerra civile salvadoregna, mio padre ed altre migliaia di uomini sono stati catturati e torturati dallo Stato. Queste sono alcune delle loro storie. Queste persone non chiedono vendetta, tutto ciò che chiedono è conoscere la verità”. TRA. CA’ DEI RICCHI — 20.30 concorso / competition Appennino Emiliano Dante Italia, 2017, 66', v.o. con sottotitoli in inglese / o.v. English subtitles Appennino è un diario cinematografico che inizia dalla lenta ricostruzione de L’Aquila, la città del regista, e prosegue con i terremoti nell’Appennino centrale del 2016-17, fino al lunghissimo ed estenuante asilo dei nuovi terremotati a S. Benedetto del Tronto. — 22.00 concorso / competition Raghu Rai. An unframed portrait Avani Rai Finlandia, India e Norvegia, 2017, 55', v.o. con sottotitoli in inglese e italiano / o.v. English and Italian subtitles Un ritratto senza cornice del fotografo dell’agenzia Magnum Raghu Rai e del suo viaggio lungo 50 anni durante il quale ha immortalato le storie dell’India. Le storie di Raghu Rai raccontate attraverso gli occhi della sua figlia ribelle.
Leggi di più...

Sole Luna Doc Film Festival dal 10 al 16 settembre a Treviso

A Treviso il Sole Luna Doc Film Festival si svolge dal 10 al 16 settembre presso la Chiesa di San Gregorio Magno e presso la sede dell’Associazione TRA-Treviso Ricerca Arte a Ca’ dei Ricchi. I documentari in concorso sono stati divisi nelle sezioni: Human Rights, The Journey e Short Docs. Due le sezioni fuori concorso appositamente ideate per il Festival trevigiano: Veneto Doc, rassegna dedicata ad autori veneti e Cinema in cantina, rassegna dedicata al vino che si svolge nelle cantine del Consorzio di Tutela Prosecco Doc, main sponsor del festival. https://youtu.be/6WPog9pkKV4

Non perdetevi il pre festival venerdì 7 settembre ore 19 con il primo appuntamento di Cinema in Cantina al Castello di Roncade: visita alla cantina, degustazione e proiezione di Le Rupi del vino di Ermanno Olmi. https://youtu.be/e5Zv-iNjxFA

Durante la settimana del festival: incontri con gli autori, presentazioni ed approfondimenti, concerti per organo ed un workshop sulla funzione della musica nel cinema organizzato da Soundrivemotion. Scarica il programma
Leggi di più...

Diventa volontario per l’edizione di Treviso del SLDFF 2018

banner-volontari

DIVENTA VOLONTARIO PER IL SOLE LUNA DOC FILM FESTIVAL

Siamo alla ricerca di VOLONTARI che vogliano collaborare con noi all’edizione di TREVISO del SOLE LUNA DOC FILM FESTIVAL e che vogliano far parte integrante dello staff del Festival, che si terrà a Treviso dal 10 al 16 settembre 2018. Il nostro obiettivo è quello di riuscire a creare un gruppo di lavoro coeso e affiatato in grado di lavorare al meglio per la realizzazione dell’evento. I volontari si occuperanno della logistica e dell’accoglienza sia degli ospiti che del pubblico che presenzierà alla manifestazione, nonchè potranno collaborare alle attività di comunicazione del festival. Nelle edizioni precedenti del festival abbiamo cercato di valorizzare al meglio le competenze dei singoli volontari in modo da rendere più efficiente il lavoro dello staff, ed è per questo che vi invitiamo a compilare il modulo d’adesione nel quale potrete specificare le esperienze e le vostre aree di interesse. Partecipare al SoleLuna Festival sarà per voi una buona occasione per mettervi in gioco, conoscere professionisti del settore cinematografico e per arricchire il vostro bagaglio di esperienze personali e professionali. I volontari che prenderanno parte alla manifestazione riceveranno un attestato di partecipazione nel quale saranno indicati la mansione svolta e il totale delle ore impiegate. Sono richieste flessibilità e disponibilità a partire dal 8 settembre e durante tutti i giorni del Festival. Ai volontari verrà offerto un buono pasto per le serate dell’evento. SCADENZA 1 SETTEMBRE 2018 COME PARTECIPARE: Scaricate e compilate il modulo-adesione-volontari-treviso-2018 Spedite la richiesta e il modulo via email a solelunafest@gmail.com specificando nell’oggetto: bando volontari treviso 2018 La selezione delle domande avverrà entro il 3 settembre e ne verrà data comunicazione tramite email e sul nostro sito internet www.solelunadoc.org
Leggi di più...

Tutti i vincitori del Sole Luna Doc Film Festival 2018

SOLE LUNA AWARDS / GIURIA INTERNAZIONALE Miglior Documentario Strike a Rock, Aliki Saragas STRIKE A ROCK è l’esempio straordinario di come una “rivoluzione” possa essere avviata non soltanto dai giovani ma da due nonne. Una lotta per la giustizia, potente e stimolante, portata avanti con ogni mezzo. Le due nonne sono determinate, continuano a provarci anche se nel corso della loro vita hanno dovuto affrontare molte delusioni. Non si arrendono! Strike A Rock - Official Trailer 2017 from Elafos Productions/Aliki Saragas on Vimeo.
Menzione per miglior regia Boli Bana, Simon Coulibaly Gillard Per la capacità del regista di raccontare come in un sogno, un territorio interiore che mescola natura umana, animali, rituali e tradizioni. BOLI BANA - Trailer/Bande annonce from Grenade on Vimeo.
Menzione per miglior fotografia MA'OHI NUI, in the heart of the ocean my country lies, Annick Ghijzelings Per l'affascinante paesaggio e la capacità di mettere in contrasto le belle immagini e il movimento fluido della telecamera con il contenuto drammatico che riguarda la manipolazione a cui è stata sottoposta la popolazione locale da parte dalle autorità francesi nella sperimentazione della bomba atomica in quella parte dell'Oceano Pacifico. MA'OHI NUI, in the heart of the ocean my country lies - TRAILER from Centre de l'Audiovisuel à Bxl on Vimeo.
Menzione per miglior montaggio Sea of Sorrow - Sea of hope, Estephan Wagner, Marianne Hougen-Moraga Per la capacità di mettere in forma non solo le immagini, ma soprattutto i sentimenti dei personaggi presentati nella storia. Los Ofendidos, Marcela Zamora Per la capacità di usare materiali storici portando il pubblico vicino agli eventi quei giorni. Trailer documental "Los Ofendidos" de Marcela Zamora from Kino Glaz on Vimeo. Menzione per documentario più innovativo Solo for one Hand, Pavel Jurda Per la varietà dei diversi elementi cinematografici e il modo originale in cui la storia è narrata.
Menzione per miglior corto Terraform, Van Der Woerd, Jorik Dozy Per il modo molto semplice, diretto ma estremamente potente di trasmettere la storia e mettere il pubblico emotivamente in connessione con gli eventi presentati. Particolarmente sorprendente è la scelta di una prospettiva davvero unica che allarga la percezione e la capacità di dire così tanto in così poco tempo. terraform
PREMIO SOLE LUNA UN PONTE TRA LE CULURE Salto, Maryam Haddadi Il premio a SALTO è il tributo a chi ha avuto la forza e la determinazione di fare una denuncia importante e coraggiosa. – così motiva il premio Lucia Gotti Vetnurato – Zahra Hosseinzadeh potrebbe essere la Pellegrini nel mondo occidentale, ma il destino di nascita l’ha penalizzata, oscurandola. Sole Luna con questo premio vuole gettare un ponte virtuale di solidarietà e vuole dare enfasi alla prigionia che provoca il fondamentalismo di qualsiasi genere esso sia. Middle Eastern Dramatic Shorts 7:00pm Wed Mar 28 FilmFest52 At The Bethel Cinema from Thomas Carruthers on Vimeo.
PREMIO GIURIA NUOVI ITALIANI La Giuria speciale “I nuovi italiani” per la sezione Corti del Sole Luna Doc Film Festival XIII edizione premia ad ex aequo: One minute, Dina Naser One minute, è ambientato a Gaza durante una operazione militare lanciata da Israele come rappresaglia in seguito al lancio di alcuni razzi da parte di Hamas. Il video suscita con la forza delle immagini e dei dialoghi grandi emozioni ed è capace di rappresentare, fino a farla vivere ad ognuno, la paura della piccola protagonista per il futuro incerto e forse drammatico che la aspetta. La maggior parte delle immagini sono girate al buio, oscurità che suscita panico e disorientamento con ripetuti intervalli di silenzio spezzati dalle sparatorie. Particolarmente importante è il contrasto fra la realtà drammatica esterna e la calma con cui la madre tranquillizza la figlia e cerca di tenere fuori il mondo per evitare che sconvolga la vita della bambina. Questa è una pratica reale in tante situazioni di guerra e di conflitto in cui la musica e il gioco sono di fondamentale importanza per continuare a vivere e soprattutto per evitare che i bambini vengano travolti dall’angoscia e dal panico. Trailer - One Minute from Dina Naser on Vimeo. Terraform, Van Der Woerd, Jorik Dozy Terraform, per la forza delle immagini con cui si rappresenta il terribile lavoro nelle miniere di zolfo e dei sacrifici dei genitori che tentano di evitare ai propri figli un futuro eguale alla loro vita. A differenza degli altri video, l’emozione e il messaggio emergono non grazie ai suoni e alle parole ma il tutto è lasciato alla forza delle immagini che ci fanno vivere quella povertà materiale che spinge l’essere umano a sacrificarsi pur di fare sopravvivere le persone care mettendo ogni giorno a rischio la propria salute respirando zolfo e aria fortemente tossica. Le lacrime e il sudore dei protagonisti restano attaccati addosso per giorni insieme alla scena finale della famiglia del protagonista sospesa in aria. terraform Menzione speciale della giuria "Nuovi Italiani" Thr european dream: Serbia, Jaime Alekos Per la capacità di raccontare l’esperienza di chi ha lasciato la propria terra per necessità, la violenza gratuita di uomini in divisa che considerano altri uomini come animali, la disperazione di non riuscire ad andare più né avanti né indietro, bloccati in un paese dell’Europa dell’Est e di vedere infranto forse definitivamente quel sogno europeo che li aveva spinti ad affrontare indicibili sofferenze e privazioni. THE EUROPEAN DREAM: SERBIA (Trailer) from Jaime Alekos on Vimeo.
PREMIO GIURIA STUDENTI LICEALI I membri della Giuria speciale, composta da studentesse e dagli studenti del Liceo Scientifico Statale Albert Einstein di Palermo e dell’Istituto di Istruzione Superiore Santoni-Gambacorti di Pisa, decretano quale miglior documentario della sezione Human Rights della XIII edizione del Sole Luna Doc Film Festival: Sea of Sorrow, Sea of Hope, Marianne Hougen Moraga, Estephan Wagner • Per la chiara testimonianza che il documentario offre sul complesso e drammatico fenomeno della migrazione oggi. • Per la superba capacità del regista di raccontare e testimoniare la storia della protagonista, sottolineando sia l'aspetto socio-antropologico e politico di una migrazione forzata in cerca di sicurezza per sé e per i propri figli, sia l'aspetto intimo, esistenziale intriso di dolore e speranza caratterizzante il rapporto madre-figli • Per la splendida sceneggiatura, per il montaggio efficace e lineare attraverso i quali i registi sono riusciti a creare una forte empatia tra la protagonista del film e gli spettatori • Per la capacità di raccontare in modo coinvolgente e sotto prospettive culturali diverse il fenomeno della migrazione, sottolineandone le implicazioni per chi sceglie di partire e per chi accoglie e costringendo lo spettatore a interrogarsi sul proprio ruolo in quanto cittadino del mondo globale • Per la travolgente tenacia con cui è presentata la lotta di Manal per porre in salvo se stessa e i propri figli • Per la potenza narrativa del messaggio con il quale si raccontano agli spettatori i rischi, le paure, le speranze, il dolore connessi al fenomeno migratorio attraverso un documentario tanto breve quanto intenso. I membri della Giuria speciale attribuiscono una menzione speciale al documentario: Shootball, Fèlix Colomer • Per l'originalità della scelta narrativa dell'intero documentario, in grado di coinvolgere lo spettatore in una vera e propria storia di giornalismo di inchiesta • Per la delicatezza dei temi affrontati, presentati con la forza della denuncia e il rispetto delle storie delle vittime coinvolte • Per la capacità del regista di farsi anche soggetto coinvolto all'interno del documentario, sottolineando così l'importanza del prendere parte attiva e dello schierarsi moralmente e politicamente rispetto agli eventi della propria comunità • Per il rigore analitico della denuncia sociale portato avanti nel documentario Per la capacità di dare voce a tutti i protagonisti, facendo entrare lo spettatore a contatto col mondo di chi ha subito ingiustificabili violenze sessuali e col mondo contraddittorio, e a tratti incomprensibile, dei violentatori, rendendo la rappresentazione complessa e magmatica così com’ è il reale. Per la forza morale del regista e del padre manifestata nella scelta di lottare in maniera non violenta ma determinata per i diritti delle vittime della pedofilia. Sottolineando come il passato, soprattutto nelle sue zone d’ombra, vada affrontato individualmente e collettivamente senza revisionismi e omertà.
AUDIENCE AWARD Singing with angry birds, Hyewon Jee
Leggi di più...

Inaugurazione Sole Luna Doc Film Festival | 2 luglio Palermo

Sole Luna Doc Film Festival 13. edizione / edition 2 luglio /July 2018 Santa Maria dello Spasimo Palermo Ingresso gratuito/free entrance

SANTA MARIA DELLO SPASIMO 19.00 inaugurazione / opening con/with Banda alle Ciance Drinks offerti da Assovini accompagnati da prodotti NaturaSì Opening mostre / exhibitions Il sacro degli altri. Culti e pratiche rituali dei migranti in Sicilia fotografie di / photos by Attilio Russo, Giuseppe Muccio inaugurazione / opening Crossfade spazio sonoro Davide Cairo, Francesco Novara inaugurazione / opening Spotlight on Martina Melilli. The Fourth Day of School 2015, 5′ 03′′ Italian-African Rhyzome.A Choreography for Camera 2017, 4′ 13′′ L(h)ost 2018, 2′ 30′′ Oreto The Urban Adventure di Igor D'India 2013, 28' SPASIMO / NAVATA — 20.00 saluti istituzionali / institutional greetings — 21.00 concorso / competition In the name of, Erlynee Kardany Norvegia, 2017, 54′, v.o. con sottotitoli in inglese e italiano / o.v. English and Italian subtitles Regista in sala| Meet the author In un periodo in cui credere non ha più un volto autentico e la violenza e la guerra minacciano di prendere il sopravvento, questo documentario è alla ricerca del segreto della pace e del compromesso. È una storia toccante di una famiglia interculturale in conflitto con la religione. Per cinque anni, la regista punta la macchina da presa su se stessa e sui suoi cari per far luce sulle sfide di vivere con l’Islam come donna moderna. La condivisione di una storia universale sulla fede e la famiglia – e su ciò che si deve sacrificare per amore. In the Name of... trailer (PREVIOUS TITLE IS : Love & Sacrifice) from Novemberfilm on Vimeo.   — 22.30 concorso / competition Untitled, Michael Glawogger, Monika Willi Germania e Austria, 2017, 107′, v.o. con voce narrante in italiano / o.v. with Italian voice over Dopo la morte improvvisa di Michael Glawogger nell’aprile 2014, Monika Willi, sua storica collaboratrice e montatrice, realizza un film tratto dalle riprese di Glawogger girate nel corso di 4 mesi e 19 giorni nei Balcani, in Italia, in Africa settentrionale ed occidentale. Un viaggio per il mondo con gli occhi e una mente aperti per osservare, ascoltare, sperimentare. Serendipity è il concetto e l’unica regola da applicare nel montare e creare il film, proprio come lo era nel girarlo. Narrato da Fiona Shaw. SPASIMO / GIARDINO — 21.00 concorso / competition Sea of sorrow – Sea of hope, Estephan Wagner, Marianne Hougen-Moraga Danimarca, 2018, 29′, v.o. con sottotitoli in inglese e italiano / o.v. English and Italian subtitles Manal vive in Siria con i suoi tre figli. Uno scontro con l’ISIS che dà luogo a minacce di morte costringe Manal a fuggire dal paese. Lascia i figli in Siria, pensando che, una volta che lei avrà raggiunto l’Europa, riusciranno a riunirsi. Tuttavia, dopo 10 lunghi mesi in Danimarca, apprende che per altri tre anni non potrà presentare domanda per il ricongiungimento familiare. Manal decide di salvare i suoi figli. Raghu Rai. An unframed portrait, Avani Rai Finlandia, India e Norvegia, 2017, 55′, v.o. con sottotitoli in inglese e italiano / o.v. English and Italian subtitles Un ritratto senza cornice del fotografo dell’agenzia Magnum Raghu Rai e del suo viaggio lungo 50 anni durante il quale ha immortalato le storie dell’India. Le storie di Raghu Rai raccontate attraverso gli occhi della sua figlia ribelle. Insieme intraprendono un viaggio verso il Kashmir, la terra più militarizzata sulla terra. — 22.30 concorso / competition Before my feet touch the ground, Daphni Leef Israele, 2017, 78′, v.o. con sottotitoli in inglese e italiano / o.v. English and Italian subtitles Luglio 2011, una giovane video editor israeliana di nome Daphni Leef decide di protestare contro i prezzi degli affitti piazzando una tenda nel centro della città. Nel giro di pochi giorni un intero viale è pieno di tende perché una semplice protesta contro la politica abitativa si è trasformata in un movimento nazionale di protesta per la giustizia sociale. Daphni in un primo momento è combattiva e affascina con il suo idealismo, man mano cede alla stanchezza. Da regista, Daphni ripercorre questo periodo turbolento per mostrare il percorso che da giovane donna ingenua l’ha trasformata in icona nazionale celebre e controversa.
Leggi di più...

Iscrizioni aperte al bando Sole Luna Doc Film Festival 2018

CONCORSO 2018 Online il bando di iscrizione per partecipare alla tredicesima edizione del Sole Luna Doc Film Festival, festival internazionale di film documentari. Nel 2018  il festival si svolgerà dal 2 all’8 luglio a Palermo e dal 10 al 16 settembre a Treviso. Inoltre Sole Luna sarà partner del Festival dei diritti Umani di Milano alla Triennale di Milano dal 19 al 24 marzo con una rassegna sui Diritti Umani. COME ISCRIVERSI Visitando il nostro sito www.solelunadoc.org potrete trovare il regolamento e il modulo d’iscrizione e tutte le informazione utili per partecipare al nostro festival. Vi invitiamo infine ad affrettarvi ad inviare le vostre schede d’iscrizione che dovranno pervenire entro giorno 15 febbraio 2018.
Leggi di più...

Conferimento cittadinanza onoraria di Palermo a Lucia Gotti Venturato

Lunedì 30 ottobre ore 12.30 Palazzo delle Aquile, Palermo
Il Sindaco Leoluca Orlando conferirà la cittadinanza onoraria di Palermo a Lucia Gotti Venturato il 30 ottobre alle 12,30 nell'aula consiliare di Palazzo delle Aquile.
19800984_1641369139228999_5920372590471863301_o
Lucia desidera condividere questo riconoscimento con tutti coloro che in questi 12 anni hanno sostenuto il festival e le molteplici attività dell’associazione: l’instancabile gruppo Sole Luna, i volontari, le istituzioni, le associazioni, gli sponsor, i registi e gli artisti che hanno arricchito la vita dell’Associazione e la qualità del Festival.
Un grazie particolare a tutte le persone, donne e uomini, giovani e meno giovani, cittadini e stranieri che ci hanno seguito in questo percorso di crescita condivisa.
19944540_1641372895895290_864499302513048489_o

Sole Luna Doc Film Festival, Palermo 2017

19942867_1641373329228580_8139533983800164437_o

Sole Luna Doc Film Festival, Palermo 2017

Leggi di più...

Vincitori – Sole Luna Treviso Doc Film Festival 2017

Premio Città di Treviso Miglior film sezione Human rights Dove vanno le nuvole di Massimo Ferrari Le paure, gli stereotipi, le strumentalizzazioni sulle migrazioni cancellati in 72 minuti di racconti e testimonianze che partono da Treviso e percorrono l'Italia da nord a sud. Forte messaggio educativo e di controinformazione rivolto ad una società impaurita, che sta vivendo una allarmante deriva razzista e xenofoba. https://www.youtube.com/watch?v=f0Y6tpioxgQ Menzione speciale sezione Human rights Blaxploitalian. 100 years of blackness in Italian Cinema di Fred Kuwornu Un messaggio originale, una ricerca accurata, presentata con una sapiente regia, di artisti, attori neri, protagonisti fin dagli anni 20 del cinema, del teatro e della televisione italiana. Una denuncia ferma, ma senza rancore, della fatica per uscire dagli stereotipi. https://www.youtube.com/watch?v=i487Nq84WMA
Premio Città di Treviso Miglior film sezione The journey Il segreto delle calze di Nicola Contini Una vicenda umana complessa raccontata con levità e ironia. Bella la figura della protagonista che con rigore e umanità usa il lavoro come valore e linguaggio universale, conquistando la Cina e riscattando la sua vita. https://www.youtube.com/watch?v=ZSoLtJNNC5A Menzione speciale sezione The journey Ama - San di Claudia Varejão Il film riesce a proiettare lo spettatore in un mondo lontano, un Giappone premoderno, descritto con una fotografia, un ritmo e uno sguardo straordinario. E' un ritratto poetico di una tradizione millenaria che ha ispirato in passato artisti e scrittori e che ancora oggi esiste grazie alle Ama-San, le donne del mare, protagoniste di questo affascinante racconto. https://www.youtube.com/watch?v=BGDW7cn2QkU
Premio Rubino Rubini Vuelo nocturno di Nicholas Herzog Per il legame tra Rubino e il cinema del reale storico e narrativo, per il legame tra Rubino e l’Argentina, per il legame tra Rubino e il piccolo prinicipe, per il profondo legame che Rubino ha creato tra Sole Luna e la famiglia Saint Exupery. “Vuelo Nocturno” di Nicolas Herzog è un documento prezioso e raffinato, un racconto colto e di stile che avrebbe saputo toccare l’animo del nostro caro amico Rubino. https://www.youtube.com/watch?v=spfz1w1DSHw
Premio Soundrivemotion The black sheep di Antonio Martino In “The Black Sheep” la musica riesce ad arricchire ed amplificare le emozioni trasmesse dalle immagini. In armonia con il tema trattato, riflette non solo gli stati d’animo del protagonista, ma anche le inquietudini e gli stupori del pubblico, che viene catapultato in un mondo per molti quasi sconosciuto. Suoni estrapolati dal reale, che sottolineano, informano e poi emozionano diventando musica, la quale si espande e poi scompare, lasciando emergere preziosi silenzi. È così che avviene quell’alchimia che, a nostro parere, dovrebbe sempre caratterizzare una colonna sonora, ovvero la capacità di integrarsi alle immagini tanto da percepire l’opera come un tutt’uno. The Black Sheep Trailer | di Antonio Martino from BoFilm on Vimeo.
Giuria della scuola See you in Chechnya diAlexander Kvatashidze Interessante per l’approccio fortemente personale con cui l’autore indaga, a partire dalla propria esperienza, sulla figura del reporter di guerra e sulle sue motivazioni più profonde, più potenti dello stesso attaccamento alla vita. Il documentario mantiene una forte tensione narrativa attraverso il serrato montaggio di materiali diversi, dalle fotografie di carattere personale ai filmati della guerra, dai materiali di repertorio alle interviste effettuate dall’autore in una pluralità di luoghi diversi, in un’inesausta ricerca di senso. Un film che scava sul limite della condizione umana e in particolare sul significato della guerra e della sua documentazione. In una chiave diaristica che, facendo dialogare il piano professionale con quello personale, anche nel confronto con l’esperienza di maestri e compagni di strada, trascende il tema della guerra e del giornalismo di guerra per approdare ad un’indagine ad ampio raggio sull’uomo e sulla vita. https://vimeo.com/152294397
Giuria Interazioni Miglior cortometraggio L de Libertad di Javier Hernandez, Marc Guanyabens La Giuria Interazioni premia il cortometraggio L de Libertad di Javier Hernández e Marc Guanyabens. Nonostante la disabilità, il protagonista del film va oltre i limiti per cercare di essere indipendente. Una maggiore autonomia porta gli altri a considerare una persona come parte attiva della società. Il protagonista vuole essere di esempio per altri che si trovano in difficoltà, dando una speranza per il futuro, anche con il prezioso supporto concreto e mai pietistico della comunità. Ldelibertad_web
Video contest Creare Legami Miglior cortometraggio Legami di Patrycja Maria Bariasz Per l’originale ideazione dei contenuti, per la qualità tecnica dimostrata nella caratterizzazione delle immagini, per la visione poetica con cui viene trasmesso il concetto di legame, assegniamo il premio #crearelegami al cortometraggio “Legami”. Con la speranza che possa fungere da incoraggiamento per una carriera artistica futura. Menzione speciale Il legame fa la forza di Samuel Correnti Per la capacità di riflettere sul concetto di legame, interpretando il tema del Festival con profondità, ma allo stesso tempo attraverso un messaggio semplice e comprensibile a tutti. https://www.youtube.com/watch?v=BLKHZYhGcl0  
Leggi di più...