29.08/ 12.09 Il cinema nelle cantine di Treviso, Pordenone, Conegliano

CINEMA IN CANTINA - ITALIAN GENIO  Cinque serate speciali organizzate in cantina con proiezioni di film documentari con il tema Italian Genio con la selezione di ritratti di personaggi che hanno portato la creatività italiana nel mondo, dalla cucina all’architettura. Le proiezioni saranno accompagnate da degustazioni delle eccellenze enologiche delle aziende del Consorzio di Tutela del Prosecco Doc tra Treviso, Conegliano e Pordenone. Programma delle serate: 19.00 – 21.00 visita alla cantina con degustazione e a seguire proiezioni Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria Un progetto di Sole Luna Doc film festival Sponsor: Consorzio Prosecco 29 Agosto, Tenuta Santomè via Carboncine 71 — Biancade (TV) tel. 0422 848189 Gualtiero Marchesi- The great Italian di|by Maurizio Gigola Italia, 2018, 80’, italiano Un film per celebrare il più grande chef italiano di sempre, Gualtiero Marchesi. Il film racconta la vita e il pensiero dell'uomo che ha rivoluzionato la cucina italiana, portandola ai vertici della gastronomia internazionale. https://www.youtube.com/watch?v=XjnX2XUJBGg 30 Agosto, I Magredi Via del Sole, 15 — Domanins (PN) tel. 0427.94720 RENZO PIANO: L’ARCHITETTO DELLA LUCE di Carlos Saura Spagna, 2018, 80’, italiano Documentario dedicato alla figura e ai processi creativi di Renzo Piano, l'acclamato architetto genovese che ha progettato alcuni dei più significativi edifici contemporanei in tutto il mondo. https://www.youtube.com/watch?v=6Qq5kgdEzOY 5 Settembre La Cantina Pizzolato via IV Novembre, 12 — Villorba (TV) tel. 0422 928166  Il paese dove gli alberi volano di Davide Barletti e Jacopo Quadri Italia, 2015, 77’, italiano Un film dedicato a Eugenio Barba, rivoluzionario innovatore della scena teatrale internazionale e all'Odin Teatret, comunità teatrale cosmopolita attiva da 50 anni. https://www.youtube.com/watch?v=D5gyHV4LdFs   8 settembre, Biancavigna Via Monte Nero, 8— Conegliano (TV) tel. 0438 788403  Tobia Scarpa- L'anima segreta delle cose di Elia Romanelli Italia, 2015, 31’, italiano Un delicato racconto umano, ritratto suggestivo di un architetto che preferisce essere considerato un designer ‘poeta’ innamorato della vita e delle sue molteplici forme. https://www.youtube.com/watch?v=bm07TJrkYhU 12 settembre, Castello di Roncade Via Roma 141 — Roncade (TV) tel. +39 391 3737605  Parola chiave: Mambor di Gianna Mazzini Italia 2017, 47', italiano Uno sguardo intimo e inedito sulle opere e la biografia di Renato Mambor, artista della Scuola Romana di Piazza del Popolo, oltre che attore, autore e regista teatrale.
Leggi di più...

28.03 Palermo, Incompiuto a “Sguardi di Luce”

Lo sguardo di alcuni tra i maggiori architetti del panorama internazionale condurrà il pubblico attraverso una riflessione sul concetto di spazio abitato, le esperienze che hanno condotto questi maestri a rivoluzionare la relazione tra paesaggio, contesto e individui che li abitano, la rifunzionalizzazione di edifici carichi di storia trasformati in spazi aperti al futuro. Fa da contraltare il “non-finito”, l’“incompiuto”, provocatoriamente definito “il più importante stile architettonico italiano dal dopoguerra a oggi”, un grand tour tra le rovine contemporanee. 7 marzo-30 maggio 2019 h. 20.30 Auditorium Palazzo Branciforte, Palermo INGRESSO GRATUITO La rassegna è curata da Chiara Andrich, Andrea Mura con il coordinamento di Monica Cosenza Un progetto di Sole Luna Doc Film Festival per Fondazione Sicilia Partner: Università degli Studi di Palermo 28 marzo 2019 Incompiuto Interviene: Andrea Masu (Alterazioni Video) INTERVALLO Alterazioni Video, Italia 2007, 3’ Un viaggio nel paesaggio siciliano alla scoperta delle bellezze architettoniche dell'Incompiuto. AN INVITATION FOR A DREAM Alterazioni Video, Italia 2018, 10’ Le rovine contemporanee in un dialogo tra Marc Augé e Robert Storr. PER TROPPO AMORE Alterazioni Video, Italia 2012, 22’ Una soap opera psichedelica ambientata nel Parco dell'Incompiuto Siciliano di Giarre. TRAILER UNFINISHED ITALY, Benoit Felici, Italy, 2010, 33‘ Un viaggio alla scoperta delle rovine moderne d’Italia: l’architettura dell’incompiuto. Tra i simboli di un’epoca insicura del suo avvenire, e le persone che hanno reinventato queste strutture paradossali. Quando l’incompiuto diventa fonte di creatività… TRAILER
Leggi di più...

07.03 – 30.04 Palermo – Sguardi di Luce

Lo sguardo di alcuni tra i maggiori architetti del panorama internazionale condurrà il pubblico attraverso una riflessione sul concetto di spazio abitato, le esperienze che hanno condotto questi maestri a rivoluzionare la relazione tra paesaggio, contesto e individui che li abitano, la rifunzionalizzazione di edifici carichi di storia trasformati in spazi aperti al futuro. Fa da contraltare il “non-finito”, l’“incompiuto”, provocatoriamente definito “il più importante stile architettonico italiano dal dopoguerra a oggi”, un grand tour tra le rovine contemporanee. 7 marzo-30 maggio 2019 h. 20.30 Auditorium Palazzo Branciforte, Palermo INGRESSO GRATUITO La rassegna è curata da Chiara Andrich, Andrea Mura con il coordinamento di Monica Cosenza Un progetto di Sole Luna Doc Film Festival per Fondazione Sicilia Partner: Università degli Studi di Palermo 7 marzo 2019 Saluti inaugurali Raffele Bonsignore, Gabriella D’Agostino, Lucia Gotti Venturato Frank Gehry Introduce: Dario Mangano FRANK GEHRY – CREATORE DI SOGNI, Sidney Pollack USA 2005, 83’ Può anche darsi che qualcuno non ricordi il suo nome, ma tutti conoscono le sue ‟creature”: il museo di Bilbao, sinuoso animale di specchi che ha cambiato il volto della città basca, la Walt Disney Concert Hall, la Dancing House, la casa più sexy del mondo. Racconta Pollack: «Quando Gehry mi disse: “Vorrei fossi tu a dirigere questo lavoro”, gli risposi che non avevo mai fatto un documentario e non sapevo nulla di architettura. Lui replicò: “Proprio per questo. Io voglio raccontarmi come uomo, pittore mancato, dirti cosa ha significato per me studiare le linee della cattedrale di Chartres e Alvar Aalto; ridisegnare a quarantanove anni la mia casa di Santa Monica, facendo buchi nei muri per cercare la mia regola fondamentale: la rifrazione della luce sugli edifici”». TRAILER 28 marzo 2019 Incompiuto Interviene: Andrea Masu (Alterazioni Video) INTERVALLO Alterazioni Video, Italia 2007, 3’ Un viaggio nel paesaggio siciliano alla scoperta delle bellezze architettoniche dell'Incompiuto. AN INVITATION FOR A DREAM Alterazioni Video, Italia 2018, 10’ Le rovine contemporanee in un dialogo tra Marc Augé e Robert Storr. PER TROPPO AMORE Alterazioni Video, Italia 2012, 22’ Una soap opera psichedelica ambientata nel Parco dell'Incompiuto Siciliano di Giarre. TRAILER UNFINISHED ITALY, Benoit Felici, Italy, 2010, 33‘ Un viaggio alla scoperta delle rovine moderne d’Italia: l’architettura dell’incompiuto. Tra i simboli di un’epoca insicura del suo avvenire, e le persone che hanno reinventato queste strutture paradossali. Quando l’incompiuto diventa fonte di creatività… TRAILER 11 aprile 2018 Renzo Piano Introduce: Maurizio Carta RENZO PIANO – L’ARCHITETTO DELLA LUCE, Carlos Saura Spagna, 2018, 80′ Nel 2010 la Fondazione Botín di Santander, sulla costa cantabrica, legata al grande gruppo di credito spagnolo, affida al Renzo Piano Building Workshop l'incarico di costruire un centro culturale che porti il nome del suo fondatore. Un edificio che ridisegni il profilo della città, in dialogo attivo ed emotivo con la cittadinanza. A seguire i lavori e intervistare l'archistar fino all'inaugurazione del centro nel 2017, il regista Carlos Saura. TRAILER 18 aprile 2019 Zaha Hadid Introduce: Emanuela Garofalo ZAHA HADID. AN ARCHITECT. A MASTERPIECE, Carine Roy Francia, 2015, 52’ Zaha Hadid (1950-2016) è fra i più famosi architetti del mondo, è stata la prima donna a ricevere il Pritzker Architecture Prize nel 2004. Da allora, ha moltiplicato progetti sorprendenti: musei, torri, ponti, teatri d’opera, stadi. Il centro Heydar Aliyey di Baku in Azerbaigian, selezionato Design of the Year nel 2014, esprime un nuovo tipo di spazio nella città. Mostrandoci curve e segreti di questo ultimo successo straordinario, il documentario riprende la carriera di uno dei più ambiziosi artisti del suo tempo. TRAILER 2 maggio 2019 Moshe Safdie Introduce: Ettore Sessa MOSHE SAFDIE: THE POWER OF ARCHITECTURE, Donald Winkler Canada, 2005, 90’ Ritratto del dinamico architetto Israelo-canadese ideatore del complesso architettonico Habitat '67. Il documentario racconta la sua infanzia ad Haifa, il trasferimento a Montreal all’età di 15 anni, i suoi studi universitari alla McGill e i viaggi continui attraverso gli Stati Uniti durante i quali l’idea di Habitat si è generata, i lavori in Israele, tra cui il Museo dell’Olocausto, e la nuova città di Modi'in. 9 maggio 2019 Carlo Scarpa, Tobia Scarpa Introduce: Andrea Sciascia SCARPA ALLA KALSA, Federico Savonitto e Ruben Monterosso Italia 2010, 10’ La vicenda della realizzazione del primo moderno museo d’arte antica in Italia, attraverso i contrasti e l’amicizia tra il giovane Carlo Scarpa e il soprintendente di Palermo Giorgio Vigni, senese, collerico, instancabile lavoratore nella Palermo ancora ferita dai bombardamenti. La Galleria di Palazzo Abatellis sarà completata alla metà degli anni Cinquanta e ancora oggi resta una pietra miliare, nel mondo, per la concezione moderna, chiara e luminosa di uno spazio museale. NEL CUORE MUTO DEL DIVINO, Riccardo Del Cal Italia, 2018, 30’ Il film fa luce sul restauro di Palazzo Foscari, sede storica dell’Università di Venezia, da parte di Carlo Scarpa incaricato di metter mano alle strutture del palazzo al fine di rammodernare gli spazi con soluzioni tecniche razionali. Il percorso filmico nello spazio e nel tempo mira a raggiungere il cuore pulsante dell’intervento scarpiano: l’Aula Baratto. Un luogo i cui confini divengono labili: il pavimento si fa acqua e l’antica architettura del palazzo dialoga con gli elementi moderni introdotti da Scarpa. Tra i punti focali del film vi è l’analisi del rapporto tra “dentro” e “fuori” e della percezione forte del senso della città. TEASER TOBIA SCARPA. L’ANIMA SEGRETA DELLE COSE, Elia Romanelli Italia, 2015, 30’ Cinque incontri in tre anni. Nel mezzo il tempo lento e paziente del pensiero che si sovrappone a quello del fare in un ritmo quotidiano che include umori, suoni, musica e natura. L’architetto e designer, che sa lavorare con gli artigiani e con l’industria, non si sottrae all’occhio indagatore dell’obiettivo, a cui concede anche la ripresa di un improvvisato “concerto minimo” con i bambù, del metallo di risulta e un po’ di corda trovati nel suo giardino. TEASER 30 maggio 2019, h. 19.00 Omaggio a Gae Aulenti Intervengono: Nina Artioli, Raffaele Bonsignore, Maurizio Carta, Cinzia Ferrara, Lucia Gotti Venturato, Francesco Maggio, Gianni Puglisi, Andrea Sciascia. INFO Palazzo Branciforte Largo Gae Aulenti, 2 90133 Palermo [email protected] [email protected] www.solelunadoc.org  
Leggi di più...

14.03 Roma – Bring the sun home all’IILA

  ALL’IILA PER IL “MESE DELLA MUJER” PROIEZIONE DEL FILM BRING THE SUN HOME DI CHIARA ANDRICH E GIOVANNI PELLEGRINI 14 marzo Ore 18:00 | Sala Fanfani dell'IILA | via Giovanni Paisiello, 24

Introdurranno il film i registi Chiara Andriche Giovanni PellegriniLucia Gotti Venturato, Presidente dell’Associazione Sole Luna;  Rosa Jijón, Segretaria Culturale IILA.

https://vimeo.com/116410551   Bring the sun home, una storia emozionante e coinvolgente, scelta da IILA – l’Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana composta da 20 ambasciate del Sud America e dall’Italia – come uno degli eventi culturali del “mese della Mujer”, il mese della donna. Il film è stato prodotto dall’associazione “Sole Luna” con il sostegno di Enel Green Power ed è stato presentato come documentario fuori concorso al Festival di Locarno nel 2013, conquistando da allora numerosi premi. A firmare il documentario, due giovani registi: Chiara Andrich, direttore artistico del Sole Luna doc Film Festival , e Giovanni Pellegrini. Bring the sun home sarà proiettato il 14 marzo alle ore 18:00, presso la Sala Fanfani dell’IILA, in via Giovanni Paisielli 24, a Roma. Presenziano Patricia Ríos, Ministro Consigliere dell’Ambasciata del Cile; María Eugenia Alvarez Rúiz, Primo Segretario e Console dell’Ambasciata del Guatemala; e Marco Alvarado, Consigliere dell’Ambasciata del Perù in Italia. Introdurranno il film i registi Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini; Lucia Gotti Venturato, Presidente dell’Associazione Sole Luna; e Rosa Jijón, Segretaria Culturale IILA.   BRING THE SUN HOME Colore, 68’, HD 16:9, Stereo Italia, 2013 Trailer: barefootdocumentary.wordpress.com/trailer   SINOSSI  Maura e Rosa, due donne da un villaggio senza luce di El Salvador, sono appena arrivate in India alla ONG Barefoot College. Assieme ad altre 40 donne da tutto il mondo frequenteranno un corso per analfabeti per imparare l’energia solare. Nello stesso momento dall’altra parte del mondo Jeny e Paula viaggiano tra le comunità di alta quota del sud del Peru per installare i pannelli solari che hanno imparato a costruire al Barefoot College. Al Barefoot College Maura e Rosa si confrontano quotidianamente con difficoltà enormi: non avevano mai lasciato le loro famiglia e si ritrovano catapultate in un paese straniero in cui non riescono a comunicare per studiare circuiti elettrici che non avevano mai visto. Sembra impossibile che riusciranno ad imparare ma con la loro tenacia e la loro forza le peruviane Jenny e Paula dimostrano che il Barefoot College è il posto dove l’impossibile diventa possibile. Dal loro ritorno dall’India non sono più semplici mogli e madri ma sono diventate dei tecnici del solare e stanno portando il sole nelle loro case.
Leggi di più...

20-24.02 Treviso – Dove bisogna stare

Arriva a Treviso il film documentario “Dove Bisogna stare” di Daniele Gaglianone e Stefano Collizzolli, presentato in anteprima alla 36esima edizione del Torino Film Festival nella sezione TFFDOC/FUORI CONCORSO e in queste settimane proiettato  in varie parti d’Italia grazie ad una distribuzione dal basso promossa da organizzazioni no profit e associazioni.   ▶ Prima proiezione Mercoledì 20 febbraio | ore 21.00 a Tra Treviso Ricerca Arte. Il film sarà presentato da Stefano Collizzolli di ZaLab, co-autore. Proiezione gratuita, SOLD OUT salvo disdette. ▶ Seconda proiezione domenica 24 febbraio | ore 20.30 presso Auditorium CGIL (via Dandolo, n.8) in collaborazione con Coordinamento Donne CGIL Treviso. La proiezione è gratuita, con prenotazione obbligatoria alla mail [email protected]
Mentre la classe politica insegue emergenze e visibilità, c’è un’Italia che agisce quotidianamente per mettere al centro dignità e giustizia. E’ un’Italia plurale e spesso femminile; la raccontiamo in Dove Bisogna Stare.
Sinossi Georgia, ventiseienne, faceva la segretaria. Un giorno stava andando a comprarsi le scarpe; ha trovato di fronte alla stazione della sua città, Como, un accampamento improvvisato con un centinaio di migranti: era la frontiera svizzera che si era chiusa. Ha pensato di fermarsi a dare una mano. Poi ha pensato di spendere una settimana delle sue ferie per dare una mano un po’ più sostanziosa. E’ ancora lì. Lorena, una psicoterapeuta in pensione a Pordenone; Elena, che lavora a Bussoleno e vive ad Oulx, fra i monti dell’alta Valsusa, e Jessica, studentessa a Cosenza, sono persone molto diverse; sono di età differenti, e vengono da mondi differenti. A tutte però è successo quello che è successo a Georgia: si sono trovate di fronte, concretamente, una situazione di marginalità, di esclusione, di caos, e non si sono voltate dall’altra parte. Sono rimaste lì, dove sentivano che bisognava stare. Trailer  
Leggi di più...

15.02 Treviso – Disorientando i confini

Con spirito flaneur un gruppo di uomini e donne di varie età ha percorso le strade del quartiere Eden e del centro storico di Treviso, seguendo la trama dei corsi d'acqua, alla ricerca dei sogni perduti, dimenticati nei cassetti, delle persone che incontravano. Vinta la timidezza e senza scoraggiarsi a fronte di più di un sospettoso diniego, questi esploratori di sogni hanno raccolto e documentato tante storie, emerse, affiorate, narrate con semplicità e passione. La chiave per aprire i cassetti è stata la musica: alle persone veniva chiesta una canzone che richiamasse il ricordo dimenticato, magicamente la musica si faceva sentire e a quel punto... la narrazione diventava fluida, gli occhi brillanti, l'emozione palpabile.disorientare Il video è la raccolta di queste testimonianze, inclusa la danza del giorno dopo con la 'colonna sonora' dei sogni ritrovati nella piazza di OpenPiave. Bambini, adulti, anziani, che si trovavano là in occasione dell'appuntamento mensile di Genuino Clandestino danzando hanno intessuto una tela di fili di lana multicolori. Un'azione poetica che ci ha fatto entrare dentro le domande che hanno ispirato il workshop: “Possono i sogni diventare un mezzo per riscoprire la necessità umana dell'incontro e del desiderio di comunicare nella città”? “E’ possibile, attraverso il dissotterramento dei sogni, disorientare i confini e la separazione delle città?” “Possono i sogni aiutare ad abbattere i muri invisibili dell'incomunicabilità”? La risposta sta dentro “Disorientando i confini. Il filo dei sogni dimenticati”. Per scoprirla, vi invitiamo a cena con proiezione in Biosteria. "Disorientando i confini" prende spunto dal lavoro effettuato nella città di Nicosia a Cipro dal regista Alessandro Negrini. Il workshop ha affrontato la questione in tutte le loro accezioni e ha sperimentato modi per aggirarli poeticamente. Quali sono i nuovi metodi per catturare e re-immaginare storie di vita quotidiana per persone e luoghi sottoposti a transizione a causa della separazione? Dove finisce esattamente un "confine"? Dove iniziamo – noi, ad esistere nonostante questi limiti? Questo workshop ha inteso provocare la realtà quotidiana del confine inteso in tutte le sue accezioni, sfidandolo in modo poetico ed evocativo. Usando tecnologie a basso budget e tecniche di narrazione, i partecipanti hanno creato modi per scoprire e dialogare con queste domande. Generare una forma intellettualmente provocatoria ma anche emotivamente significativa di narrazione.
Trovare il filo che lega i cittadini di ogni estrazione, con ogni differente passato. (Alessandro Negrini)

Serata di presentazione della testimonianza filmica frutto del workshop e dell'esplorazione urbana del 24 e 25 novembre scorsi guidato dal regista Alessandro Negrini Programma ore 19,30 proiezione “Disorientando i confini. Il filo dei sogni dimenticati” ore 20,30 buffet con Alessandro Negrini e il gruppo di esploratori di sogni

Leggi di più...

06/13/20.02 Palermo – Rassegna Abre los ojos


logo-cv-e-sl Rassegna cinematografica organizzata da Instituto Cervantes di Palermo a cura di Sole Luna Doc Film Festival La rassegna Abre los ojos presenta 4 documentari di registi spagnoli sulla questione ambientale e lo sfruttamento della terra. Uno sguardo attento sui disastri della globalizzazione e sul rapporto tra uomo e natura. 6, 13, 20 febbraio 2019 Instituto Cervantes di Palermo Via Argenteria, 33 - Palermo
6 febbraio 2019, h. 18,00 DESIERTO LÍQUIDO Alba Azaola, Daniel Carrasco Spagna, 2017, 69' v.o. con sottotitoli in spagnolo Abbiamo trasformato i mari in deserti liquidi, mentre la pesca artigianale sostenibile sta scomparendo. I mari sono esausti. Per decenni, abbiamo svuotato gli oceani a piacimento, usando nuove tecnologie aggressive, portando con loro un forte impatto sociale e ambientale. Inoltre, abbiamo esportato il nostro modello di pesca in paesi che stanno esaurendo le proprie risorse, costringendo le persone a migrare. Accogliamo i pesci, non le persone. Girato in Spagna, Mauritania e Senegal, Desierto líquido analizza alcuni problemi relativi alla pesca eccessiva e a questo circolo vizioso da un punto di vista politico, sociale, economico e ambientale. Trailer Tráiler Desierto líquido
13 febbraio 2019 h.18,00 FRONTERA INVISIBLE Nicolás Richat & Nico Muzi Belgio, Argentina, 2016, 28’ v.o. con sottotitoli in italiano Frontera Invisible è la storia vera di alcune comunità sudamericane intrappolate in una delle guerre più lunghe del pianeta che coinvolge proprietari terrieri che producono olio di palma e contadini ed indigeni che vivono in quelle terre. Frontera Invisible Main trailer LA FIEBRE DEL ORO Raul de la Fuente Spagna, 2017, 24’ v.o. con sottotitoli in spagnolo A Cabo Delgado in Mozambico la povertà della popolazione e la ricchezza del sottosuolo sono inconciliabili. Marcelino si addentra nella terra cercando rubini in un tunnel uguale a quello in cui morì suo fratello. Toni lavora in una miniera d’oro ormai in esaurimento. Sono solo due delle migliaia di storie di questo lugogo nascosto del pianeta. TRAILER LA FIEBRE DEL ORO
20 febbraio 2019 h.18,00 EL SEGRETO DEL BOSQUE Antonio Grunfeld Spagna, 2016, 45’ v.o. La foresta tropicale della Gunea Equatoriale è una delle poche foreste vergini che ancora esistono nel mondo. Sconosciuta e inesplorata, cela molti segreti all’interno del suo mantello vitale. Trailer
Leggi di più...

Treviso 7 febbraio ciclo RE USE – documentario REPLAY – IN VIAGGIO NELL’UPCYCLING

RE.USE – Proiezioni di film/documentari Rassegna di film e documentari sul tema dell’arte e del riciclo organizzata da TRA Treviso Ricerca Arte in collaborazione con Sole Luna Doc Film Festival Ca’ dei Ricchi, Via Barberia 25 – Treviso Alla presenza dell'autore Marco Fantacuzzi
REPLAY - IN VIAGGIO NELL'UPCYCLING Di Marco Fantacuzzi Italia 2015, 52 Due curatori di una mostra dedicata all'up-cycling, ovvero al riuso creativo di materiali di scarto, saltano su un vecchio camper e partono per raggiungere gli atelier di artisti e designer dal sud al nord d'Italia. Alla fine del viaggio i due, entusiasti dell’esperienza artistica, decidono di proseguire il  lavoro di documentazione per incontrare ancora altri artisti . https://www.youtube.com/watch?v=KnPkFxucdTg Ingresso riservato ai Soci TRA o con offerta libera. Prenotazione consigliata. Info: [email protected] http://www.trevisoricercaarte.org
Leggi di più...

Treviso 24 gennaio ciclo RE USE – documentario Ministre de poubelles

RE.USE – Proiezioni di film/documentari Rassegna di film e documentari sul tema dell’arte e del riciclo organizzata da TRA Treviso Ricerca Arte in collaborazione con Sole Luna Doc Film Festival Ca’ dei Ricchi, Via Barberia 25 – Treviso
LE MINISTRE DES POUBELLES Regia di Quentin Noirfalisse ( BELGIO, 2017, 75 minuti ) Film documentario realizzato da Quentin Noirfalisse, che racconta l'ultima parte della vita di Emmanuel Botalatala, ministro dell'immondizia di Kinshasa affetto dalla polio, mentre il suo Paese, il Congo, si prepara ad elezioni rischiose. Emmanuel, dai quartieri a basso reddito, crea dipinti estremamente politici e in rilievo dai rifiuti che Kinshasa solleva ogni giorno. A 64 anni è ad un punto di svolta; povero, ma aiutato dalla moglie Marguerite a dai suoi apprendisti, si immerge nell'ultima parte della sua vita. Il suo obiettivo è quello di creare un centro culturale per salvare il suo lavoro e addestrare i ministri dell spazzatura di domani. Guidato dal desiderio di lasciare un segno, il Ministro della Spazzatura apre il ruolo che un artista e la sua visione possono svolgere in un paese che cerca. https://www.youtube.com/watch?v=GBBJ90A_v9E Ingresso riservato ai Soci TRA o con offerta libera. Prenotazione consigliata. (Maggiori info)
Leggi di più...

Treviso 10 gennaio ciclo RE USE – documentario Waste Land

RE.USE – Proiezioni di film/documentari Rassegna di film e documentari sul tema dell’arte e del riciclo organizzata da TRA Treviso Ricerca Arte in collaborazione con Sole Luna Doc Film Festival Ca’ dei Ricchi, Via Barberia 25 – Treviso
> 10 gennaio 2019 WASTE LAND Regia di Lucy Walker, Karen Harley, João Jardim. Brasile, UK, 2010, durata 90 minuti Waste land è un documentario che racconta il viaggio di Muniz a Jardim Gramacho, la più grande discarica del mondo situata nella periferia di Rio de Janeiro. Muniz collabora con un gruppo di catadores che raccolgono materiali riciclabili. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar. https://www.youtube.com/watch?v=sNlwh8vT2NU
Prossimi appuntamenti > 24 gennaio 2019 LE MINISTRE DE LA POUBELLE Di Quentin Noirfalisse Belgio, 2017, 75 min > 7 febbraio 2019 REPLAY – IN VIAGGIO NELL’UPCYCLING Di Marco Fantacuzzi Italia 2015, 52  
info Ingresso riservato ai Soci TRA o con offerta libera. Prenotazione consigliata a [email protected]org / 0422 419990 www.trevisoricercaarte.org/ Ca’ dei Ricchi, Via Barberia 25 – Treviso
Leggi di più...