Palermo 3 maggio 2018 – Quinto appuntamento con Sole Luna Art in Doc

Siamo giunti al quinto appuntamento della rassegna di documentari sull'arte e le storie di vita Sole Luna Art in Doc, organizzata da Sole Luna Doc Film Festival con il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino in occasione dell'anno di Palermo Capitale italiana della Cultura. La prossima proiezione si terrà giovedì 3 maggio, alle 18,00 al Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino, Piazzetta Antonio Pasqualino, 5 – Palermo. Il prossimo film proiettato sarà

River of Art

  Charlene Shih Francia, 2015, 59', v.o. con sottotitoli in italiano e in inglese Liu Yu è nato nel nord est della Cina nel 1919. Oggi vive a Taiwan con la figlia ed entrambi sono appassionati di disegno e pittura. Dopo la morte di sua moglie Liu decide di intraprendere con la figlia un viaggio nello spazio e nel tempo, attraverso i luoghi che hanno segnato la sua vita di giovane artista. In questo documetario i disegni e i dipinti di Liu prendono vita e ci accompagnano nel viaggio dell’artista verso la sua città natale, ma anche in un viaggio trai suoi ricordi e il suo passato tormentato. Vai al programma della rassegna. Vi aspettiamo!
Leggi di più...

A Treviso gemellaggio con la rassegna Endorfine Rosa Shocking

L'Associazione SoLe Luna - un ponte tra le culture è gemellata con la rassegna Endorfine rosa shocking, film su donne nello sport, che si svolgerà a Treviso da maggio a ottobre 2018 presso la sede di TRA Treviso Ricerca Arte. All'interno del programma curato da Laura Aimone, Sole Luna propone 2 documentari: Aqua Salsa di Elia Romanelli ed Elisabeth's playground di Erik Norkross in programma il 20 giugno 2018. A settembre invece durante le giornate del festival Sole Luna Doc Film Festival ospita Luchadora di River Finlay e Girl Unbound di Erin Heidenreich. Endorfine rosa shocking. Film su donne nello sport Rassegna ideata e curata da Laura Aimone Un intrigante giro del mondo attraverso discipline sportive disparate. Compagne di viaggio indiscusse: le donne. Spaziando dal Pakistan al Messico, da Israele alla Mongolia, dall’Etiopia all’Iraq passando per la Palestina, l’Iran e l’Europa verranno presentati cortometraggi e lungometraggi selezionati tra i migliori film in ambito sportivo che hanno partecipato a Festival di Cinema internazionali negli ultimi anni. Predominante il genere documentaristico, ma non mancheranno fiction e animazione. Non importa a che latitudine ci si trovi, lo sport offre alle donne la possibilità di fuggire dalla vita quotidiana, sia che si tratti di una situazione di guerra sia di un’esistenza ormai priva di stimoli. Costituisce altresì uno strumento per mettere in discussione una società patriarcale, spingendosi al di là di quelli che sono i limiti personali e delle restrizioni sociali. Lo sport può essere anche un passaporto verso una vita migliore o semplicemente un brivido per aggiungere un pizzico di adrenalina alla nostra esistenza. Anche la disciplina più individuale prevede una sorta di interazione con l’Altro e qualsiasi risultato comporta un sacrificio. Lo sport diventa una filosofia di vita o addirittura una forma d’arte. Un caleidoscopio di generi cinematografici e modi di vivere lo sport, tanto diversi tra loro quanto le sfumature stesse dell’essere donna. PROGRAMMA 09.05 FREE KICK — Bernabè Rico (Spagna 2012, 13’) SPEED SISTERS — Amber Fares (Palestina 2015, 80’) 06.06 OPERATION MOFFAT — Jen Randall, Claire Carter (UK 2015, 20’) SALAAM DUNK — David Fine (US/Iraq 2011, 80’) 20.06 Ospite della serata e curatela Sole Luna Film Festival AQUA SALSA — Elia Romanelli (Italia 2015, 26’) ELIZABETH’S PLAYGROUND — Maris Kerge, Erik Norkroos (Estonia 2015, 30’) 12.09 Serata ospiti del Sole Luna Film Festival LUCHADORA — River Finlay (Messico 2014, 12’) GIRL UNBOUND — Erin Heidenreich (US/Pakistan 2016, 80’) 19.09 Film con sottotitoli per non udenti BEACH FLAGS — Sarah Saidan (Francia/Iran 2014, 14’) WHITE BLESSING — Sengedorj Janchivdorj (Mongolia 2016, 100’) 03.10 AFTERGLOW — Tommaso Di Paola, Jack Webber (UK 2016, 6’) TOWN OF RUNNERS — Jerry Rothwell (Etiopia/UK 2012, 80’) I film avranno inizio alle ore 20.30 Tutti i film saranno sottotitolati in italiano. INFO Offerta responsabile,Soci T RA ingresso gratuito. TRA Treviso Ricerca Arte Ca’ dei Ricchi. Via Barberia 25, Treviso Orari: mar – sab 10:00 – 13:00 e 15:30 – 19:30; dom 15:30 – 19:30 +39.0422.419990 / +39.339.6443542 segreteria@trevisoricercaarte.org www.trevisoricercaarte.org *la foto del poster è di Vivienne Rickman-Poole.     
Leggi di più...

Treviso 4 aprile 2018 – Proiezione con Alessandro Negrini

Siamo lieti di ospitare il regista Alessandro Negrini con la proiezione del suo documentario

"TIDES-MAREE STORIE DI VITE E SOGNI PERDUTI E TROVATI (ALCUNI INFRANTI)"

MERCOLEDÌ 4 APRILE

Evento in collaborazione con Sole Luna Doc Film Festival, OpenPiave

tides Pomeriggio ore 14,30 – 16,30 Aula Magna ITT “G. MAZZOTTI” Proiezione del film documentario TIDES (MAREE) Con la presenza del regista Alessandro Negrini Intervengono Giovanni Schievano, musicista, Chiara Andrich, Andrea Mura, direttori artistici di Sole Luna Doc Film Festival Sera ore 20,00 – 22,30 ex Caserma Piave Aperitivo e Proiezione del film documentario TIDES (MAREE) Cena e conversazione conviviale con il regista Alessandro Negrini Il regista Alessandro Negrini ha ricevuto nel 2016 al Sole Luna Doc Film Festival 2 premi con il film Tides, il premio per la miglior fotografia e il premio Soundrivemotion per la miglior colonna sonora. I direttori di Sole Luna Doc Film Festival, Chiara Andrich e Andrea Mura e  Giovanni Schievano, ideatore del premio Soundrivemotion accompagneranno il regista durante le presentazioni. Ingresso libero, prenotazioni: info@openpiave.net Maree storie di vite e sogni perduti e trovati (alcuni infranti) di Alessandro Negrini Può il racconto di un fiume rivelare il significato di una vita imprigionata dalla Storia? Nonostante la fine del conflitto, in Irlanda del Nord c’è ancora una città con due nomi diversi: Derry, per i cattolici, Londonderry per i protestanti. Nel mezzo della città scorre un fiume, il Foyle, che separandole fisicamente, ne è diventato nello stesso tempo il loro confine. Il film, narrato dal punto di vista del fiume stesso, attraverso immagini oniriche e materiale d’archivio realizzato da persone comuni negli anni ’60 e ’70, ci invita a scoprire la sua storia: che cosa ha visto questo fiume, diventato un muro liquido, che cosa ha udito, a cosa ha partecipato in questo suo lungo scorrere verso l’oceano? Cosa potrebbe dirci? Cosa sa di noi? Muovendosi tra la memoria e il presente, il fiume Foyle ci invita a riflettere su questioni che che vanno al di là dei suoi confini: che cos’è un confine? I sogni di coloro che vissero prima del conflitto, sono diversi da quelli sognati oggi? E soprattutto, cosa è accaduto ai nostri sogni? Regia: Alessandro Negrini Produttore Esecutivo: William Silke Produttori associati: Docucity, Jill Tellez, Basaglia Group Direttore della fotografia: Oddgeir Saether Montaggio: Stuart Sloan    
Leggi di più...

Sole Luna Art in Doc a Palermo Capitale della Cultura

Sole Luna Art in Doc a Palermo Capitale della Cultura Rassegna a cura dell’Associazione Sole Luna, Un ponte tra le culture con il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

L’arte può intrecciare le storie di vita degli individui, segnandone il percorso nei modi più imprevedibili. Biografie singole o collettive, raccontate attraverso il loro incontro con l’arte. Chiude la rassegna un omaggio a Jan Fabre, uno degli artisti più interessanti del panorama contemporaneo.

Ingresso libero

15 marzo, h. 18.00, MIM Piazzetta Antonio Pasqualino, 5 - Palermo Caravane TouaregCaravane Touareg Arnaud Zajtman, Marlène Rabaud Belgio, 2016, 57’, v.o. con sottotitoli in inglese e italiano Trailer Nel 2012, centinaia di migliaia di civili tuareg fuggono dal Mali settentrionale, che sprofonda in una guerra. Attraverso l’epopea di Disco, un cantante Tuareg impegnato per la pace, che abbiamo seguito per un periodo di dieci anni, scopriamo le sfide che devono affrontare i Tuareg e le cause della guerra in Mali. 29 marzo, h. 18.00, MIM Piazzetta Antonio Pasqualino, 5 - Palermo gibellinaEarthquake 68 – Gente di Gibellina Emanuele Svezia Italia, 2008, 98’, v.o. con sottotitoli in inglese Nel 1968 un terremoto rade al suolo Gibellina, piccolo centro rurale della Sicilia.Dopo 12 anni di baraccopoli la popolazione può insediarsi nel suo nuovo centro: un paese-dormitorio a 20 km dalla vecchia Gibellina, costruito secondo i canoni di un’urbanistica utopica aliena dal contesto sociale locale. Earthquake 68 è la storia di una comunità e della sua doppia anima, della ricostruzione utopica e della speculazione edilizia, di un’identità collettiva messa a dura prova dalla Natura e dallo Stato. Una vicenda profondamente articolata e controversa, tanto straordinaria quanto universalmente paradigmatica, per ricordare a riflettere a cinquant’anni dal terremoto. 5 aprile, h. 18.00, MIM Piazzetta Antonio Pasqualino, 5 - Palermo Housam-Abdoulghani
Housam-Abdoulghani
my-love-in-palmyra-1My love in Palmira Housam Aboulghani Siria-Russia, 2007, 19’, v.o. con sottotitoli in italiano Ogni giorno il piccolo Khaldoun si reca presso le rovine di Palmira per vendere cartoline ai turisti e raccontare loro la sua versione personale della storia della città.   baaba_acousticBaaba maal, a voice for Africa Robin Denselow Senegal, 2007, 40’, v.o. Trailer Baaba Maal è considerato la voce dell’Africa per la sua capacità di fondere la musica tradizionale africana con quella pop e reggae. Questo documentario esplora la vita e la musica di questo artista innovativo e carismatico. “A voice for Africa” segue Baaba Maal in un viaggio che comincia da Podor, suo villaggio nativo, per arrivare al concerto selvaggio e notturno fatto in Mauritania, ripercorrendo lo spettacolare paesaggio del Senegal, la sua arte e la sua cultura attraverso performances e interviste. 17 aprile, h. 21.00, Cinema De Seta In collaborazione con l’Institut français Cantieri culturali alla Zisa, via Paolo Gili, 4 - Palermo Sarà presente in sala la regista Fanny Douarche sans imageSans image Fanny Douarche, Franck Rosier Francia, 2013, 76’, v.o. con sottotitoli in italiano e inglese Trailer Mentre leggi repressive contro gli immigrati clandestini si moltiplicano, tre giovani malesi, Matelin Abdoulaye and Gaye, lottano sia sulla strada che sul palcoscenico di un teatro sperimentando un modo di resistere.   3 maggio, h. 18.00, MIM Piazzetta Antonio Pasqualino, 5 - Palermo river of artRiver of Art Charlene Shih Francia, 2015, 59', v.o. con sottotitoli in italiano e in inglese Trailer Liu Yu è nato nel nord est della Cina nel 1919. Oggi vive a Taiwan con la figlia ed entrambi sono appassionati di disegno e pittura. Dopo la morte di sua moglie Liu decide di intraprendere con la figlia un viaggio nello spazio e nel tempo, attraverso i luoghi che hanno segnato la sua vita di giovane artista. In questo documetario i disegni e i dipinti di Liu prendono vita e ci accompagnano nel viaggio dell’artista verso la sua città natale, ma anche in un viaggio trai suoi ricordi e il suo passato tormentato. 17 maggio, h. 18.00, MIM Omaggio a Jan Fabre Piazzetta Antonio Pasqualino, 5 - Palermo Sarà presente in sala il regista Giulio Boato Jan FabreJan Fabre. Beyond the artist Giulio Boato Francia – Belgio, 2014, 52’, v.o. con sottotitoli in italiano Trailer Jan Fabre, classe 1958, vive e lavora ad Anversa. Molte opere sono state pubblicate sul suo lavoro di artista visivo, regista, coreografo, scenografo, performer, ma non era ancora stato prodotto un documentario sulla sua figura di artista polivalente. Il film è costruito attorno alle interviste a Jan Fabre, Georges Banu (critico teatrale), Vincent Baudriller (ex co-direttore del Festival d’Avignon), Jan Dekeyser (architetto del laboratorio/teatro di Fabre) e Rudolf Rach (editore di Fabre in Francia). Le immagini di 12 spettacoli, 5 esposizioni e decine di disegni, modelli e sculture si incastonano tra le parole dei diversi intervistati, tracciando le linee di un ritratto composito di uno degli artisti più discussi degli ultimi decenni. 1 giugno, h. 18.00, MIM Piazzetta Antonio Pasqualino, 5 - Palermo among spiritualAmong Spiritual Guards, Giulio Boato, Gildas le Roux 27', 2016, v.o. con sottotitoli in italiano Trailer Il film traccia un percorso attraverso la mostra Spiritual Guards di Jan Fabre, uno dei più prolifici e provocatori artisti contemporanei degli ultimi 30 anni. La mostra è stata presentata a Firenze nel 2016: le sculture di Fabre sono state esposte nella piazza centrale, in un forte e in un palazzo storico. Accompagnata dalle parole dell’artista e dei curatori, la telecamera si muove tra opere d’arte integrate nell’atmosfera rinascimentale della città di Dante. Alcune citazione del diario giovanile di Fabre costellano il film, aprendo un dialogo tra passato e presente, tra arte e utopia. glass and bonesGlass and Bones Giulio Boato, La Compagnie des Indes 27', 2017, v.o. con sottotitoli in italiano Trailer Un viaggio onirico nella mostra 'Glass and bone sculptures 1977-2017' di Jan Fabre alla 57° Biennale d’Arte di Venezia. Una “spettatrice angelo” entra in un’abbazia deserta nel cuore della città di Venezia, dove scopre sculture e installazioni fatte unicamente di due materiali: vetro e ossa. Attraverso il suo sguardo, gli spettatori camminano tra morte e metamorfosi, scoprendo il pensiero di uno degli artisti più influenti degli ultimi decenni, per il quale arte, scienza e religione sono intimamente legati.
Leggi di più...

Treviso 15.10 – Proiezione di Rubando Bellezza – Carta Carbone Festival

Domenica 15 ottobre – ore 15.30 – TRA – Ca’ dei Ricchi
Proiezione nell'ambito del festival letterario Carta Carbone in collaborazione con Sole Luna Doc Film Festival Rubando bellezza di Fulvio Wetzl, Laura Bagnoli e Danny Biancardi Introducono Chiara Andrich, Antonio Varchetta Sarà presente l’autore del film Fulvio Wetzl. Il film di Fulvio Wetzl, Laura Bagnoli e Danny Biancardi ricostruisce l’universo della famiglia Bertolucci, la loro “patria poetica”,  dove il furto simbolico della bellezza diventa fondamento per un proprio sentire. Grazie a un montaggio mai banale, procede con delicatezza per associazioni e stimoli poetici, includendo anche “i padri dell’ispirazione”: Proust, Gozzano, Pasolini, Morante, Moravia, Godard.  Le interviste a Bernardo Bertolucci e a Lucilla Albano vengono arricchite da letture e materiali d’archivio, sequenze filmiche e spezzoni teatrali, da cartoline dei luoghi cari, dalla voce di Attilio e del poeta Luigi Menozzi, dagli attori Fabrizio Gifuni e Sonia Bergamasco, dal critico Morando Morandini. Il film ci regala l'”età d’oro di questa triade straordinaria che trasformò i figli in personaggi e i figli, pur devoti, si liberarono diventando autori” (Claudio Bartoli, Film TV). CARTA CARBONE FESTIVAL LETTERARIO

Dal 12 al 15 ottobre 2017

A Treviso, il nostro cuore batterà più forte
Info sul programma: http://cartacarbonefestival.it
Leggi di più...

Inaugurazione Sole Luna Doc Film Festival | Lunedì 3 luglio 2017 Palermo

Sole Luna Doc Film Festival 3 luglio /July 2017 Santa Maria dello Spasimo Palermo Ingresso gratuito/free entrance

download the programme
Lunedì 3 luglio | Monday July 3rd NAVATA 20.00 Drum Circle Welcome con La Bottega delle Percussioni Saluti inaugurali | Opening greetings Visioni (Di)Visioni Inaugurazione mostra fotografica | Opening photographic exhibition Drinks offerti da Tasca d'Almerita accompagnati da prodotti Coop Sicilia
21.00 Omaggio alla città | Tribute to the city Pellegrino, Ruben Monterosso e Federico Savonitto Italia, 2017, 60’ Registi in sala| Meet the authors Pellegrino è il racconto di un luogo dove sacro, profano, natura e storia coesistono ed esercitano forti attrazioni. Il film segue le orme dei suoi frequentatori – sia abituali che occasionali – incrociando i percorsi di artisti, nomadi, naturalisti, alchimisti e pellegrini di comunità e origini diverse, che per ragione o necessità trovano nel Monte un’ossessione, un motivo di passaggio o la traccia di una risposta. Una riflessione sul senso dell’abitare la natura e sul rapporto intimo che si può istaurare tra le persone e i luoghi, soprattutto quando questi ultimi sono portatori di una memoria antica. Pellegrino (trailer sub eng) from Sciara.net on Vimeo.
Concorso | Competition Ama-San, Cláudia Varejão Portogallo 2016, 113’, v.o. sott. in inglese e italiano | o.v. English and Italian subtitles Quando i ciliegi sono in fiore nella piccola città giapponese di Wagu, le Ama-San, “donne del mare”, raggiungono le rive dell’oceano e, tramutandosi in veri e propri esseri marini, s’immergono nel segreto delle sue acque alla ricerca di alghe, crostacei e molluschi. Come creature degli abissi, queste donne da diverse generazioni preservano, con i loro gesti sapienti, il rituale di una pesca antica basata al tempo stesso sulla forza e sulla delicatezza. https://www.youtube.com/watch?v=BGDW7cn2QkU
GIARDINO 22.00 Concorso | Competition The black sheep, Antonio Martino Italia, 2016, 72’, v.o. sott. in italiano | o.v. Italian subtitles Produttore in sala | Meet the producer Ausman ha combattuto per la rivoluzione libica, nonostante sia un pacifista, perché convinto di battersi per la libertà e la democrazia. Niente è andato come lui pensava: la violenza e l’estremismo religioso dilagano sempre più. Oggi si sente uno straniero nel suo paese. In quale mo(n)do potrà trovare un senso d’appartenenza? The Black Sheep _ a documentary by Antonio Martino _ trailer from BoFilm on Vimeo.  
Dead ears, Linas Mikuta Lituania 2016, 42’, v.o. sott. in inglese e italiano | o.v. English and Italian subtitles Due uomini, un contadino anziano e suo figlio sordomuto, vivono in una zona remota, isolata dalla civiltà. Anche se condividono lo stesso tetto, gli stessi problemi e sofferenze rimangono molto distanti l’uno dall’altro. I loro tentativi di conversazione si trasformano in malintesi quando non in conflitti. Il padre pensa che suo figlio sia anormale e immaturo. Il figlio considera il padre insensibile e rozzo. Riusciranno i due uomini a trovare la strada per capirsi l’un l’altro? Filmo ŠALTOS AUSYS / DEAD EARS anonsas / trailer from MONOKLIS on Vimeo.  
Ma fille Nora, Jasna Krajinovic Belgio - Francia, 2016, 16’, v.o. sott. in inglese e italiano | o.v. English and Italian subtitles Nora, la figlia di Samira, parte per la Siria nel maggio 2013. Da allora, la madre fa di tutto per cercare di riportarla a casa. Ma fille Nora è una lettera visiva che Samira ha scritto a Nora. Il film segue la lotta di Samira per impedire che altri giovani lascino il paese, il suo viaggio verso il confine siriano e la sua dolorosa vita quotidiana combattuta tra la speranza e la paura di perdere la figlia nella guerra in Siria. MA FILLE NORA de Jasna Krajinovic (2016) from Dérives asbl on Vimeo.  
Leggi di più...

A Treviso proiezione di Diario Blu(e) per la giornata contro l’omofobia

18557131_773926946097622_8923117144111170378_nMercoledì 24 maggio, h 21, CSO Django, Treviso Proiezione del cortometraggio animato "Diario Blu(E)" di Titta Cosetta Raccagni. Presentazione a cura di Sole Luna-Un ponte tra le culture. A seguire, dibattito sul tema dell'omofobia interiorizzata con la Dr.ssa Marina Marzari, psicologa e psicoterapeuta. «Con "Diario Blu(E)" Titta Cosetta Raccagni opera un'esercizio di liberazione, si mette a nudo, facendo riemergere un periodo della sua vita dopo venticinque anni, realizzando un'opera personale, ma anche collettiva, generazionale. Vi sono raccontati amori disperati, amicizie, frustrazioni, inquietudini ed il raggiungimento di una propria consapevolezza ed identità.» [Simone Pinchiorri] L'evento fa parte del cartello "Diversità senza odio" creato da alcune associazioni LGBT Venete in occasione della giornata contro omofobia, bifobia e transfobia. https://vimeo.com/169244207
Leggi di più...