Il divano della pace – Lunedì 14 dicembre, Treviso

IL DIVANO DELLA PACE Immagini, musica, parole e riflessioni per ricordare le vittime di tutti i terrorismi Treviso, 14 dicembre 2015 - ore20,45 Teatro Eden, Via Daniele Monterumici Col supporto entusiasta dell’Amministrazione, un folto gruppo di associazioni che operano nel territorio trevigiano si è riunito per dar vita ad una serata “Il Divano della Pace”, che avrà luogo il 14 dicembre, ad un mese dai recenti attentati che hanno sconvolto il mondo. Il titolo dato all’evento prende origine dalla parola mediorientale "divan", che significa luogo di incontro, amicizia e conversazione. Con questo spirito le associazioni culturali invitano la città a ricordare le vittime dell’odio e dell’estremismo con un approccio non pietistico e attraverso un programma multidisciplinare che sarà capace di spingere ad una più profonda riflessione sull’importanza della conoscenza e della condivisione dei valori per un futuro di pace. Durante la serata si alterneranno momenti musicali, riflessioni sugli equilibri mediorientali, letture di testi poetici sulla pace e sul valore irrinunciabile della convivenza fra i popoli con attenzione particolare alle giovani generazioni, illustrazioni e disegni in live show case sul tema ed estratti del documentario dell'archivio del Sole Luna Festival “Knowledge is the beginning – Daniel Barenboim and the West Eastern Divan Orchestra” di Paul Smaczny. Il film, che farà da filo conduttore all’intera serata, racconta la storia dell’orchestra West-Eastern Divan fondata da Daniel Baremboim e Edward Said e formata da musicisti provenienti da territori che vivono in situazioni di guerra e terrore.   divano-locandina-b
Leggi di più...

Oggi siamo tutti ‪#‎Parigi‬

Oggi, sabato 14 novembre, alle 16:00 ci vediamo tutti davanti al Consolato Francese a Palermo in via Principe di Belmonte 101 per dire NO! NO al terrorismo! NO all'estremismo religioso! NO alla guerra! E soprattutto NO alla paura! Oggi siamo tutti ‪#‎Parigi‬
Leggi di più...

Le Donne Raccontano

Continua la collaborazione tra L'associazione Sole Luna, Un Ponte tra le Culture e l'Instituto Cervantes di Palermo con una mini rassegna autunnale dedicata alle donne ad ingresso gratuito. Vi aspettiamo numerosi, presso l'Instituto Cervantes di Palermo, mercoledì 28 ottobre, mercoledì 11 novembre e mercoledì 25 novembre. Vai allarassegna stampa
Leggi di più...

Photo Collection Sole Luna Festival Palermo 2015

Ecco una raccolta di fotografie della decima edizione del Sole Luna festival Palermo. Un grazie ai fotografi Marzia Bagnasco e Serena Oddo. Un grazie a tutti i volontontari, lo staff e ovviamente ai nostri ospiti ed il nostro pubblico!
Leggi di più...

I vincitori del Sole Luna Treviso Doc Film festival 2015

PREMIO CITTA’ DI TREVISO AL MIGLIOR LUNGOMENTRAGGIO ALMOST FRIENDS, Nitzan Ofir Il film si pone in una situazione di equidistanza, registrando con delicatezza una “cronologia dei sentimenti” colma di domande che nascono dall'incontro fisico, reale, delle due ragazze. Dai primi contatti via internet fino al racconto vicendevole di spaccature insanabili, dichiarate indiscutibili dagli adulti, Almost Friends è un apologo triste su una educazione al razzismo da parte degli adulti esorcizzato dalla speranza che un mondo diverso sarà possibile se rieducato dal cuore dei bambini.

trailer

MENZIONE SPECIALE TERRA DI TRANSITO, Paolo Martino Registra lo spaesamento biografico ed esistenziale di Rahell, giovane curdo a cui il regista affida la funzione di voce narrante di una storia che diventa ben presto storia simbolica, raccontata senza retorica, schivando l'impatto emotivo facile e spostando la complicità empatica del personaggio con lo spettatore sul piano del racconto morale, sigillato dall'apologo del cane e del lupo nel finale. Trailer LA VERDAD BAJO LA TIERRA. GUATEMALA EL GENOCIDIO SILENCIADO, Eva Vilamala Estremo coraggio e lungo impegno da parte del regista nel portare alla luce una vicenda del tutto ignorata dal resto del mondo. La misura narrativa risulta sobria e priva di toni enfatici, particolarmente intensa nel registrare le testimonianze femminili. Il ruolo centrale che il libro assume nella rievocazione memoriale dà al documentario il valore aggiunto del dono che viene accolto da esseri umani, del tutto deprivati di ogni bene, come cosa preziosa che li ripaga di tante sofferenze.

Trailer

PREMIO “SOUNDRIVEMOTION” ALLA MIGLIOR COLONNA SONORA THE SILENT CHAOS, Antonio Spanò Il premio per la migliore colonna sonora va a The Silent Chaos, di Antonio Spanò, sia per l’originalità della musica, che per l'importanza e la contestualizzazione del sound in generale. Suggestiva e coinvolgente, crea una perfetta tensione emotiva in relazione alla narrazione. L'assenza del "Suono Parola", diventa il fragore di un silenzio, in cui i gesti delle mani si compongono come segno sonoro. Il rapporto suono e assenza di esso, viene esplorato come nuova forma di linguaggio. Così che suono e musica non si distinguono come elementi distaccati dalla parte visuale, ma come opera unica e inscindibile del documentario.

Trailer

PREMIO MIGLIO CORTOMETRAGGIO ASSEGNATO DALLA 5E DEL LICEO CLASSICO DI TREVISO WE ARE BECOME DEATH, Jean Gabriel Perriot Gli studenti del Liceo Artistico di Treviso selezionati come membri della giuria assegnano il premio al miglior cortometraggio a "We are become death" che affronta tematiche interessanti ed è sviluppato in modo completo e suggestivo. Gli studenti lo ritengono un valido spunto di riflessione, anche per un pubblico vasto ed eterogeneo. Lo spettatore può immedesimarsi nel contesto rappresentato e la volontà del regista traspare ed è comunicativa. L'ambientazione, se pur semplice, sensibilizza il pubblico riguardo agli argomenti trattati. La fotografia è di alta di qualità; per quanto riguarda montaggio e riprese il tutto diventa motivo di approfondimenti ulteriori e di interessi didattici. PREMIO DEL PUBBLICO Il pubblico di Treviso ha assegnato il premio a Ma Na Sapna- A Mother's Dream, di Valerie Gudenus. Trailer
Leggi di più...

Programma domenica 20/09/2015

ISOLA DELLA PESCHERIA In caso di pioggia | in case of rain Auditorium Santa Caterina 21.00 Premiazioni | Award Ceremony 22.00 Concerto | Concert Il Viaggio di Giuseppantonio da Napoli a Marsiglia Ambrogio Sparagna, Valentina Ferraiuolo, Erasmo Treglia A seguire Proiezione film vincitore| Winner film screening
Leggi di più...

Programma sabato 19/09/2015

Palazzo dei Trecento Sala Consiliare 9,15 |13,00 14,15 |18,30 Libertà di coscienza, di pensiero e di religione: quali limiti al progresso sociale, economico e culturale? | “Freedom of conscience, thought and religion: what limits to social, economic and cultural progress?” Convegno | Convention Programma CONVEGNO   LOGGIA DEI CAVALIERI 17.30/19.30 THE LOVE BOX Installazione teatrale di exvUoto teatro | Theatrical installation by exvUoto teatro the love box CHIOSTRO MAGGIORE – AUDITORIUM 21.00 Proiezioni | Screenings Alessandro Rossetto presenta | presents Intorno a Piccola Patria A cura di | Edited by Giulio Kirchmayr Italia | Italy, 2014, 15’ Italiano | Italian Si tratta del backstage del film “Piccola patria” di Alessandro Rossetto. Il montaggio di immagini realizzate durante la lavorazione, di interviste ai protagonisti e di parti scelte di scene dal film ci accompagnano a scoprire l’inedita natura di questa opera. I comme Iran, Sanaz Azari Belgio | Belgium 2015, 52’, farsi con sottotitoli in italiano e inglese | farsi with Italian and English subtitles

Bruxelles, dietro le porte chiuse di una classe. Usando un libro di testo risalente alla rivoluzione islamica, Sanaz Azari, la regista, impara a leggere e scrivere in farsi, la sua lingua madre. Nel corso delle lezioni, l'insegnante la inizia alle basi della lingua, che diventa un passaggio verso la storia e la cultura dell'Iran. Gradualmente, il metodo didattico delle lezioni si evolve in un collage poetico e visivo, che introduce il concetto di libertà e si interroga sul significato di una rivoluzione.

Guarda il trailer

ICOMMEIRAN_IFORIRAN_prof_teacher

A Mother’s Dream – Ma Na Sapna, Valerie Gudenus Svizzera | Switzerland 2013, 86’, gujarati, hindi e inglese con sottotitoli in italiano e inglese | Gujarati, Hindi, English with Italian and English subtitles “Ma na sapna - A mother's dream” segue sei donne e il loro mediatore nelle diverse fasi della maternità surrogata in una clinica nel nord-ovest dell'India. Il film esplora le speranze delle donne, le gioie e i conflitti che le attraversano mentre vivono insieme, il momento inevitabile in cui dovranno rinunciare al neonato. “Ma Na Sapna” è un sottile ritratto di sei madri nel loro cammino di surrogate, che dà loro una voce che rimarrebbe altrimenti inascoltata. Guarda il teaser MANA SAPNA_Still5dc CHIOSTRO MINORE – SALA CLARA ROSSO COLETTI 20.00 Proiezioni | Screenings Slikebal, Bernardino López Messico | Mexico, 2014, 20’ spagnolo e tsotsil con sottotitoli in italiano|Spanish and Tsotsil with Italian subtitles Víctor, un bambino di 12 anni, lavora
per sua scelta pulendo scarpe
nella piazza centrale di San Cristóbal
de Las Casas. Lavora per pagare i propri studi e sostenere la famiglia, inoltre aiuta nel lavoro nei campi. Mentre nelle zone rurali il lavoro minorile è benvisto e addirittura celebrato – i bambini imparano a lavorare fin da piccoli – non è accettato in altre zone. Víctor vive dunque un conflitto culturale: sua madre, una giovane indigena,
ha educato i propri figli in maniera che diventino indipendenti e responsabili. SLIKEBAL_Still_05 El Gran Vuelo, Carolina Astudillo Spagna | Spain 2014, 60’, spagnolo con sottotitoli in italiano e inglese | Spanish with Italian and English subtitles Nei primi anni della dittatura di Franco, Clara Pueyo Jornet, una militante del Partito comunista, fugge dal carcere di Les Corts a Barcellona uscendo dalla porta principale. Da quel momento scompare senza lasciare traccia. Ha vissuto in fuga e ha cercato di sfuggire alla rigidità del suo stesso partito. La sua storia è anche la storia delle donne del suo tempo e della loro lotta per la libertà in una società che cercava di sottometterle. Guarda il trailer el gran vuelo_01 Mutso, l'arrière-pays, Corinne Sullivan Francia | France 2014, 50’, georgiano con sottotitoli in italiano e inglese | Georgian with Italian and English subtitles Nugzari si è stabilito con la sua famiglia tra le rovine di Mutso, il paese della sua infanzia, tra le montagne deserte del Caucaso. Cresciuto con le leggende epiche originatesi attorno a questo territorio, Nugzari cerca di trasmettere al figlio la sua intima relazione con le pietre e il passato di questo entroterra sacro della Georgia. Guarda il trailer MUTSO_ La verdad bajo la tierra. Guatemala, el genocidio silenciado, Eva Vilamala Guatemala, Spagna | Guatemala, Spain 2014, 60’, spagnolo e maya con sottotitoli in italiano e inglese | Spanish and Mayan with Italian and English subtitles

In Guatemala, la repressione sistematica delle popolazioni indigene ha portato a un sanguinoso conflitto armato che ha provocato, dal 1960 al 1996, più di 200.000 morti, la maggior parte dei quali erano Maya. In un ambiente di paura e minacce, il fotografo Miquel Dewever-Plana ha lavorato per anni, documentando il processo di esumazione e raccogliendo le testimonianze delle numerose vittime che ora fanno parte del libro "La verità sotto terra. Guatemala, il genocidio taciuto". Anni dopo, è tornato nelle comunità maya per consegnare questo libro a chi aveva condiviso le proprie storie.

Trailer

la-verdad-bajo-la-tierra-low

Leggi di più...

Programma convegno LIBERTÀ DI COSCIENZA, DI PENSIERO E DI RELIGIONE

LIBERTÀ DI COSCIENZA, DI PENSIERO E DI RELIGIONE: QUALI LIMITI AL PROGRESSO SOCIALE, ECONOMICO E CULTURALE? TREVISO 18-19 SETTEMBRE 2015 Sala Consiliare di Palazzo dei Trecento, Piazza dei Signori   PROGRAMMA CONVEGNO Venerdì 18 settembre  18.00-18.30 Apertura della conferenza Saluto del Presidente del Consiglio Comunale Dott. Franco Rosi Intervengono: Benedetto Della Vedova, Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Adama Dieng, Special Adviser del Segretario Generale delle Nazioni Unite per la prevenzione del genocidio Irene Khan, Direttore Generale, International Development Law Organization   18.30-20.00 “Libertà di pensiero, religione ed espressione. Diritti fondamentali e crimini d’odio” (prima sessione) Modera: Gianludovico de Martino, Presidente del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani (CIDU) Intervengono: Sadun Bordoni, Professore di Filosofia del Diritto, Università di Teramo Al Seyyed Salih Al Hakim, Rappresentante della Al Marjai'ya di Al Najaf Kamail Abu Jaber, già Ministro degli Affari Esteri della Giordania, Presidente dell’Università Presidente della Giordania, dell’Istituto Diplomatico e del Royal Interfaith Centre Raffaele Carcano, UAAR Giorgia Fiorio, Artista e ricercatore impegnato nel processo Humanum Martino Diez, Fondazione Oasis Gissele Khoury, giornalista   Sabato 19 settembre 9.00- 9.20 Saluto dell'Assessore alla Cultura del Comune di Treviso Professor Luciano Franchin Discorso: Benedetto Della Vedova , Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale   9.25 -11.00 “Radici classiche, interpretazione dei valori religiosi e l’esperienza italiana” Modera: Sadun Bordoni, Professore di Filosofia del Diritto, Università di Teramo Intervengono: Francesco Margiotta Broglio, Ordinario di Storia e sistemi dei rapporti fra Stato e Chiesa, Università di Firenze Francesco Amarelli, Prof. Emerito di Storia del Diritto Romano, Università di Napoli FedericoII Gian Enrico Rusconi, storico e politologo, Professore emerito di Scienze politiche presso l'Università di Torino Anna Nardini, Coordinatore Ufficio Studi e Rapporti Istituzionali, Presidenza del Consiglio dei Ministri Pausa caffè   11.20-13.15 “Pluralismo, democrazia, sviluppo sociale ed economico e libertà di religione nel mondo del lavoro” Modera: Alberto Negri, Il Sole24Ore Intervengono: Gissele Khoury, giornalista Hajim M. Al Hassani, già Speaker dell’Assemblea Nazionale irachena e Ministro dell’Industria, Iraq Riccardo Redaelli, Professore Ordinario di Geopolitica e di Storia e istituzioni dell'Asia presso la Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell'Università Cattolica, Milano Alessandro Ferrari, Professore associato, Dipartimento di diritto, economia e culture, Università dell’ Insubria Bakhtiar Amin, già Ministro dei Diritti Umani, Iraq Hesham Al Ashmawy, Presidente dell’ Egyptian- American Business Association Colazione   14.15-16.00 “Verso un dialogo interreligioso veramente inclusivo? Buone pratiche a sostegno della tolleranza e della diversità”. Modera: Riccardo Redaelli, Professore Ordinario di Geopolitica e di Storia e Istituzioni dell'Asia presso la Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell'Università Cattolica Intervengono: Giulio Ercolessi, membro del board della Federazione Umanista Europea e del Comitato esecutivo di LibMov Giovanni Boniolo, Docente di Filosofia della Scienza all’Università di Milano Maria Angela Falà, Vice Presidente dell’Unione Buddhista Italiana Shaykh Abd Al Wahid Pallavicini, Presidente della CO.RE.IS. (Comunità Religiosa Islamica Italiana) Al Seyyed Salih Al Hakim, Rappresentante della Al Marjai'ya di Al Najaf Abdellah Redouane, Segretario Generale del Centro Culturale Islamico d’Italia Shahid Mobeen, Professore di Filosofia, Pontificia Università Lateranense Pausa caffè   16.20-18.15 “Giovani generazioni, radicalizzazione ed estremismo” Modera: Adele Orioli, responsabile delle iniziative giuridiche dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (UAAR) Intervengono: Bakhtiar Amin, già Ministro dei Diritti Umani, Iraq Safia Ali al-Suhail, già membro dell’Assemblea Nazionale irachena, Ambasciatore, Direttore per l’Europa del Ministero degli Affari Esteri dell’Iraq Cengiz Candar, giornalista e scrittore Kamail Abu Jaber, già Ministro degli Affari Esteri della Giordania, Presidente dell’Università della Giordania, dell’Istituto Diplomatico e del Royal Interfaith Centre Izzeddin Elzir, Presidente UCOI Paolo Maggiolini, Ricercatore in trasformazioni politiche e sociali nel mondo arabo (Arab-Trans) per il Mediterraneo e il Programma Medio Oriente e Assistente di Storia e Istituzioni dell'Asia presso l'Università Cattolica di Milano Yahya Abd al-Ahad Zanolo, Responsabile CO.RE.IS. per il Triveneto   18.15 Conclusioni    
Leggi di più...

Programma giovedì 17/09/2015

BASTIONE FRA' GIOCONDO 17.30/19.30 THE LOVE BOX Installazione teatrale di exvUoto teatro | Theatrical installation by exvUoto teatro the love box CHIOSTRO MINORE – SALA CLARA ROSSO COLETTI 20.00 Proiezioni | Screenings No quiero decir adios, Ana Isabel Ramírez Guadarrama Messico | Mexico, 2013, 29’ Spagnolo con sottotitoli in italiano| Spanish with Italian subtitles A Lullaby under the Nuclear Sky, Kana Tomoko Giappone |Japan 2014, 69’, giapponese con sottotitoli in italiano e inglese | Japanese with Italian and English subtitles Durante il disastro alla centrale nucleare di Fukushima, una documentarista scopre una coincidenza: la centrale nucleare Fukushima Daiichi aveva cominciato a funzionare il giorno del suo compleanno, quarant’anni prima. Provando uno strano senso del destino e di colpa, a dispetto dell’avvertimento del governo, decide di entrare nella zona rossa coinvolta dalle radiazioni per filmare quello che i principali media non mostravano. Durante le riprese si ammala e nello stesso tempo, a quarant’anni, scopre di essere incinta per la prima volta. Dopo essersi sottoposta per anni a cure per la fertilità, adesso è combattuta tra la gioia e il senso di devastazione. Guarda trailer A-Lullaby'69-PR-picture-still-1 Destination de Dieu, Andrea Gadaleta Caldarola Italia | Italy 2014, 21’, italiano e francese con sottotitoli in italiano | Italian and French with Italian subtitles Vicino Rignano Garganico, fra i campi della Capitanata, sorge il Ghetto, una baraccopoli abitata esclusivamente da africani. Alcuni dei suoi abitanti hanno deciso di raccontarsi e di partecipare alla produzione di un documento audiovisivo: "Destination de Dieu". Guarda il trailer destination-de-dieu_foto 2 Rada, Alessandro Abba Legnazzi Italia |Italy 2015, 70’, italiano con sottotitoli in inglese | Italian with English subtitles Nella casa di riposo per gente di mare a Camogli, una ciurma di marinai in pensione aspetta l’ora dell’ultimo sbarco. In questa fase di stallo, un quasi centenario sommergibilista gioca al superenalotto sognando di vincere un viaggio in crociera per ballare il tango con una donna meravigliosa, un vecchio palombaro si aggira nei corridoi recitando le sue poesie a alta voce, un macchinista su bananiere africane combatte contro il gelo dell’aria condizionata, un comandante di navi mercantili ricerca nelle stelle la rotta per la sua nave e un nostromo nostalgico bestemmia mentre rincorre con il suo binocolo le navi all’orizzonte. Tutto questo mentre la nave è ferma all’ancora, nel suo aspetto immobile, in rada. Trailer RADA CHIOSTRO MAGGIORE – AUDITORIUM 21.00 Proiezioni | Screenings Nineveh christians in exile, Elisabetta Valgiusti Italia | Italy 2015, 57’ Inglese | English Realizzato da Elisabetta Valgiusti in Iraq tra la popolazione cristiana, che è stata costretta a fuggire da Mosul e dalla piana di Ninive al Kurdistan. Nella notte tra il 6 e il 7 agosto 2014, circa 120.000- 140.000 cristiani della piana di Ninive, in provincia di Mosul, sono stati minacciati di morte e hanno abbandonato i loro villaggi e le città in cui rappresentavano la più grande popolazione cristiana in Iraq.
Sono scappati in poche ore con niente, nemmeno i documenti, e ora stanno sopravvivendo in condizioni molto difficili, aiutati essenzialmente dalle loro chiese. I profughi cristiani raccontano la loro fuga, i loro problemi quotidiani, la loro tristezza. Erbil, Niniveh refugees Naoshima (Dream on the tongue), Claire Laborey Francia | France 2014, 67’, giapponese con sottotitoli in italiano e inglese | Japanese with Italian and English subtitles

Naoshima è una piccola isola giapponese nel Mare interno di Seto che, dagli anni Novanta, ospita un interessante progetto di sponsorizzazione dell’arte contemporanea. Sotto la spinta di un imprenditore, a Naoshima il numero dei musei e delle installazioni esterne è cresciuto. L’isola, fino a quel momento, era popolata solo da pescatori, agricoltori e lavoratori e, a causa dell'esodo post-industriale, aveva conosciuto un calo della popolazione e della sua economia locale. “Naoshima (Deam on the tongue)” è l'esplorazione di quest’isola, luogo di scambio inaspettato tra l’arte contemporanea, le tradizioni e la vita di tutti i giorni. Otto chilometri quadrati di utopia, raccontata dai suoi abitanti.

Trailer

NAOSHIMA

The free voice - Nawal El Saadawi, Konstanze Burkard Germania | Germany 2015, 52’, arabo e inglese con sottotitoli in italiano e inglese| Arabic and English with Italian and English subtitles Nawal al Sa'dawi è nota in tutto il mondo come scrittrice femminista. In Egitto, sua terra d'origine, è una delle personalità più importanti del movimento di emancipazione delle donne. Il documentario traccia le tappe più importanti del percorso di un’intellettuale che ha rischiato più di una volta la vita per le proprie convinzioni. La biografia di Nawal al Sa'dawi abbraccia più di otto decenni di storia egiziana contemporanea, visti con gli occhi di una donna che avanza le richieste non negoziabili delle donne egiziane, indipendentemente da come si chiami il potente di turno. Trailer Nawal El Saadawi_village library
Leggi di più...

Programma mercoledì 16/09/2015

A BRIDGE OF LIGHT Sala Ipogea, Museo di Santa Caterina 9.00-18.00 | 20.00-23.30 Mostra fotografica FAITH di Mauro Romanzi VIDEO INSTALLAZIONE Loosing my religion, Marjory Déjardin, Francia, 2014, 70’, francese, inglese Beyond Islam’s Doors - Oltre le porte dell’Islam, Fabrizio Fantini, Italia, 2014, 85’, italiano con sottotitoli in inglese Enclave Kosovo, Elisabetta Valgiusti, Italia, 2009, 53’, italiano, serbo con sottotitoli in italiano Nineveh christians in exile, Elisabetta Valgiusti, Italia 2015, 57’Inglese Proiezione degli atti del convegno “Un ponte tra le religioni: fede e libertà nell’Ebraismo, nel Cristianesimo e nell’Islam”, anno 2011, settima edizione del Sole Luna Festival. Omaggio a CARLO MAZZACURATI CHIOSTRO MINORE – SALA CLARA ROSSO COLETTI 18.00 Presentazione del libro “Carlo Mazzacurati” a cura di Antonio Costa Intervengono Francesco Bonsembiante, Denis Brotto, Giulia Lavarone, Manlio Piva, Rosa Maria Salvatore, Giorgio Tinazzi, Marina Zangirolami. 19.00 Proiezione "Ritratti – Andrea Zanzotto" di Carlo Mazzacurati CHIOSTRO MAGGIORE – AUDITORIUM 21.00 Proiezioni Koltavanej, Concepción Suárez Aguilar Messico, 2013, 19’ spagnolo con sottotitoli in italiano Rosa López Díaz, una donna tsotsil,
è stata torturata durante la gravidanza perché si incolpasse di un crimine
che diceva di non aver commesso. Conobbe le diverse facce della violenza contro le donne ancor prima di andare in prigione. Dal Centro di Riabilitazione Sociale numero 5 di San Cristóbal de Las Casas, Chiapas, la sua voce rompe il silenzio e ci mostra la sua dignità. Koltavanej_7 Sciesopoli, un luogo della memoria, Enrico Grisanti Italia 2013, 18’, italiano con sottotitoli in inglese Una storia molto particolare in un luogo unico; attraverso alcune brevi testimonianze, viene raccontata la storia di Sciesopoli, la ex colonia fascista di Selvino (Bg) che nell’immediato dopoguerra accolse più di 800 bambini e ragazzi ebrei, reduci dai campi di concentramento. Trailer Sciesopoli Cantonese rice, Mia Ma Francia 2015, 50’, francese e cinese con sottotitoli in italiano e inglese Un viaggio di andata e ritorno tra la mia famiglia e il popolo cinese da poco arrivato in Francia, per trovare un senso alla mia ignoranza della lingua paterna, il cantonese. Trailer Riz Cantonais recadrée We cannot go there now my Dear, Carol Mansour Libano 2014, 42’, arabo con sottotitoli in italiano e inglese I profughi palestinesi vivono in Siria da quando, nel 1948, sono stati costretti a fuggire dalla Palestina. Con l’intensificarsi della crisi in Siria essi subiscono, assieme ai siriani, le conseguenza della guerra. La loro storia, tuttavia, è più complessa. Fuggendo dalla Siria e cercando rifugio in Libano, stanno diventando una categoria speciale di rifugiati: sono doppiamente profughi. Come palestinesi, spesso non sono i benvenuti in Libano, come profughi, i loro documenti di viaggio non sono riconosciuti. Come palestinesi, questa è la seconda volta che perdono tutto e che si ritrovano senza casa e senza patria. Questo documentario racconta un pezzo di storia di chi si trova a essere due volte profugo. Una storia in cui, tra un esodo e l’altro, si sono risvegliati i ricordi e in cui il senso della perdita pervade ogni cosa, colpendo l'identità. Una storia di cui sono note le cause e le conseguenze, ma non la fine. Una storia in cui le vite vengono continuamente ricostruite e improvvisate aspettando il ritorno. Trailer We cannot go there CHIOSTRO MINORE – SALA CLARA ROSSO COLETTI 18.00 Omaggio a Carlo Mazzacurati Presentazione del libro Carlo Mazzacurati A cura di Antonio Costa 19.00 Proiezioni Ritratti – Andrea Zanzotto, Carlo Mazzacurati e Marco Paolini Italia, 2000, 50′ Italiano We are become death, Jean-Gabriel Periot Francia 2014, 4’, inglese con sottotitoli in italiano e inglese Sapevamo che il mondo
non sarebbe stato lo stesso. Pochi ridevano. 
Pochi piangevano.
La maggior parte stava in silenzio. WABD 04 Bla cinima, Lamine Ammar-khodja Francia, 2014, 82’, arabo con sottotitoli in italiano e inglese Un regista si avventura per le strade di Algeri per intervistare la gente sul cinema. Viene subito rapito dagli incontri spontanei e dalle realtà della città. Il film, vivido ritratto della città di Algeri, è una riflessione sul cinema all'interno del paese. Intervista a Lamine Ammar-Khodja bla-cinima-low Le chant de la fleur, Jacques Dochamps, José Gualinga Belgio, Ecuador 2013, 61’, Spagnolo e quechua con sottotitoli in italiano e inglese
Leggi di più...