PROGRAMMA MERCOLEDÌ 08/07/2015

MERCOLEDÌ | WEDNESDAY 08/07/2015   BOUVETTE GAM 18.00-19.30 “MA PARLO ARABO?” Laboratorio per ragazzi | Arabic language classes  ____________________________________________________________________________ CHIOSTRO SANT’ANNA 20.30 Incontro con gli autori | Meet the authors   21.00   CONCORSO | COMPETITION Rada, Alessandro Abba Legnazzi Italia |Italy 2015, 70’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles Nella casa di riposo per gente di mare a Camogli, una ciurma di marinai in pensione aspetta l’ora dell’ultimo sbarco. In questa fase di stallo, un quasi centenario sommergibilista gioca al superenalotto sognando di vincere un viaggio in crociera per ballare il tango con una donna meravigliosa, un vecchio palombaro si aggira nei corridoi recitando le sue poesie a alta voce, un macchinista su bananiere africane combatte contro il gelo dell’aria condizionata, un comandante di navi mercantili ricerca nelle stelle la rotta per la sua nave e un nostromo nostalgico bestemmia mentre rincorre con il suo binocolo le navi all’orizzonte. Tutto questo mentre la nave è ferma all’ancora, nel suo aspetto immobile, in rada. Trailer RADA 22.10   FUORI CONCORSO - SINERGIE | OUT OF COMPETITION - SYNERGIES Brûle la mer, Nathalie Nambot, Berchache Maki Francia | France 2014, 75’, v.o. sottotitoli in italiano | o.v. Italian and English subtitles “Brûle la mer” è un documentario sulla storia della diaspora tunisina in seguito alla Rivoluzione della Primavera tunisina. Dal continente magrebino alle strade di Parigi, i giovani tunisini scoprono in Francia un senso di libertà e una sfida profonda alle loro credenze. Guarda estratto brule-la-mer8 23.30 CONCORSO | COMPETITION We cannot go there now my Dear, Carol Mansour Libano | Lebanon 2014, 42’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles I profughi palestinesi vivono in Siria da quando, nel 1948, sono stati costretti a fuggire dalla Palestina. Con l’intensificarsi della crisi in Siria essi subiscono, assieme ai siriani, le conseguenza della guerra. La loro storia, tuttavia, è più complessa. Fuggendo dalla Siria e cercando rifugio in Libano, stanno diventando una categoria speciale di rifugiati: sono doppiamente profughi. Come palestinesi, spesso non sono i benvenuti in Libano, come profughi, i loro documenti di viaggio non sono riconosciuti. Come palestinesi, questa è la seconda volta che perdono tutto e che si ritrovano senza casa e senza patria. Questo documentario racconta un pezzo di storia di chi si trova a essere due volte profugo. Una storia in cui, tra un esodo e l’altro, si sono risvegliati i ricordi e in cui il senso della perdita pervade ogni cosa, colpendo l'identità. Una storia di cui sono note le cause e le conseguenze, ma non la fine. Una storia in cui le vite vengono continuamente ricostruite e improvvisate aspettando il ritorno. Trailer We cannot go there  ____________________________________________________________________________ CORTILE BONET 19.00 ODISSEA/UNA LINGUA PER UN MARE DI MEZZO Lettura di | Reading by Milad Ansari con | with Lina Prosa, Claudia Brunetto, Milad Ansari, Anna Barbera   21.00   CONCORSO | COMPETITION We are become death, Jean-Gabriel Periot Francia | France 2014, 4’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles WABD 04 Bla cinima, Lamine Ammar-khodja Francia | France 2014, 82’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles Un regista si avventura per le strade di Algeri per intervistare la gente sul cinema. Viene subito rapito dagli incontri spontanei e dalle realtà della città. Il film, vivido ritratto della città di Algeri, è una riflessione sul cinema all'interno del paese. Intervista a Lamine Ammar-Khodja bla-cinima-low Those Who Said No, Nima Sarvestani Svezia, Iran | Sweden, Iran 2014, 89’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles Dopo decenni di silenzio, i sopravvissuti e i parenti delle vittime sottoposte ad atrocità di massa istituiscono un Tribunale dei Cittadini. Testimonieranno contro un crimine compiuto dal regime iraniano e tenuto segreto al pubblico per più di 25 anni. I responsabili di questi crimini rivestono oggi alte cariche di governo in Iran. Senza l'impegno di alcuni sopravvissuti, il loro segreto sarebbe ancora al sicuro. Nel 2013 un tribunale internazionale, l'Iran Tribunal, è convocato presso la Corte di Giustizia dell'Aia. Le vittime e i loro parenti hanno adesso la possibilità di mettere l'Iran sotto processo per crimini contro l'umanità. Questo è un film su chi si rifiuta di essere messo a tacere, su chi lotta per il diritto di raccontare la propria storia in tribunale. Trailer those-who-said-no
Leggi di più...

PROGRAMMA MARTEDÌ 07/07/2015

BUVETTE GAM 18.00-19.30 “MA PARLO ARABO?” Laboratorio per ragazzi | Arabic language classes ____________________________________________________________________________  CHIOSTRO SANT’ANNA 20.30 Incontro con gli autori | Meet the authors   21.00   CONCORSO | COMPETITION Cantonese rice, Mia Ma Francia | France 2015, 50’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles) Un viaggio di andata e ritorno tra la mia famiglia e il popolo cinese da poco arrivato in Francia, per trovare un senso alla mia ignoranza della lingua paterna, il cantonese. Trailer Riz Cantonais recadrée 22.00   FUORI CONCORSO - SINERGIE | OUT OF COMPETITION - SYNERGIES In collaborazione con | In partnership with Instituto Cervantes Edificio España, Victor Moreno Spagna | Spain 2012, 94’, v.o. sottotitoli in italiano | o.v. Italian and English subtitles Nel 2007 comincia la ristrutturazione integrale dell'Edificio España, un emblematico palazzo di Madrid che, ai tempi del franchismo, era un simbolo di prosperità. Al progetto partecipano più di duecento lavoratori di diverse nazionalità. Nascono così insoliti aneddoti e le storie personali di questi uomini si integrano alla memoria del posto. Un'immensa Torre di Babele sulla quale resteranno impresse le impronte della nostra epoca. Trailer Still Edificio EspanÞa 4 23.40   CONCORSO | COMPETITION Al Karama, Marco Di Noia Italia |Italy 2014, 47’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles “Al Karama" è la parola araba che significa "dignità". Il progetto esplora la complessità della primavera araba attraverso un approccio multimediale. Nei mesi di marzo e dicembre 2011 ho viaggiato lungo le rive della costa sud del Mediterraneo catturando, con la mia videocamera, la caduta dei regimi e le conseguenze in Tunisia, Libia ed Egitto. Volevo capire cosa stava succedendo in quelle piazze, perché le persone protestavano e quello che volevano ottenere. Era la mia prima volta nel mondo arabo e la prima volta che facevo video-giornalismo. Trailer foto_alkarama-low ____________________________________________________________________________ CORTILE BONET 18.00 STRANIERI. FIGURE DELL’ALTRO NELLA GRECIA ANTICA Presentazione del libro di |Book lounge by Andrea Cozzo Intervengono | with Gabriella D’Agostino, Roberto Pomelli Sarà presente l’autore | Meeting with the author   21.00   CONCORSO | COMPETITION Hacia una primavera rosa, Mario de la Torre Spagna |Spain 2014, 17’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles I giovani membri della comunità LGBT araba devono vivere in clandestinità. Dopo la primavera araba si sentono frustrati. Sarà il momento di una primavera rosa? Trailer hacia una primavera rosa Terra di transito, Paolo Martino Italia | Italy 2015, 54’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles Come migliaia di suoi coetanei in fuga dalla guerra, Rahell ha intrapreso un duro viaggio dal Medio Oriente all’Europa senza visti né passaporto, tentando di congiungersi a un ramo della famiglia che vive da anni in Svezia. Sbarcato in Italia tuttavia scopre che a dividerlo dalla sua meta c’è il Regolamento di Dublino, la norma che impone ai rifugiati di risiedere nel primo paese d’ingresso in Unione europea, anche se per Rahell l’Italia non è altro che una terra di transito. Trailer TERRA DI TRANSITO Jashn-e Taklif, Firouzeh Khosrovani Iran 2014, 60’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles La sala è invasa dalle chiacchiere di studentesse iraniane che indossano vestiti lilla e hijab bianchi. Un imam spiega loro che, avendo compiuto nove anni, hanno raggiunto "l'età del dovere": l’inizio della pubertà, con tutti i precetti religiosi che l’accompagnano. I giorni spensierati sono finiti e, da questo momento, l’angelo sulla spalla destra e il diavolo sulla sinistra le guarderanno, soppesando il bene e il male. Incitate dall’imam, le ragazze salmodiano coscienziosamente dei versi che indicano quando devono o non devono indossare l'hijab. Salutata da grida di gioia, viene affettata una torta di panna a forma di Kaaba. Otto anni più tardi, la regista Firouzeh Khosrovani fa visita a due delle bambine che aveva filmato in quell’occasione: le cugine ed ex migliori amiche Melika e Maryam. Maryam indossa il suo hijab con convinzione e condivide i suoi dubbi esistenziali con Dio. Melika sogna una carriera da attrice, si smalta le unghie e posta i suoi selfie su Instagram. Trailer fest-image-02-LOW Léone, mére & fils, Lucile Chaufour Francia | France 2014, 41’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles Léone, la proprietaria di un bar-ristorante nella periferia di Parigi, è un’orchessa dalla battuta sagace che muove, sinuosa, la sua imponente figura tra i tavoli dei clienti abituali. Tutta curve, capelli ossigenati e con la battuta sempre pronta, Léone è una donna in un mondo di uomini, dove la sua parola è legge. Tra di loro c'è il figlio, Patrick, che è ancora un bambino e ha occhi solo per lei. LEONE_still2
Leggi di più...

PROGRAMMA LUNEDÌ 06/07/2015

CHIOSTRO SANT’ANNA 19.00 Inaugurazione Mostra fotografica | Opening Photografic Exhibition 19.30 Saluti e aperitivo inaugurali | Opening greetings & Drinks 20.30 Anima Mediterranea, Performance Balletto di Palermo ____________________________________________________________________________ 21.00   CONCORSO | COMPETITION Elizabeth’s playground, Maris Kerge, Erik Norkroos Estonia 2015, 28’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v., Italian and English subtitles

Elizabeth, una bambina di quattro anni, è nata in una famiglia di ex ballerini e ha trascorso gran parte della sua vita nella danza classica con i suoi genitori. Conosce per nome tutti i membri della compagnia Estonia Ballet e ricorda a memoria tutte le performance avendole viste tantissime volte. Elizabeth ama, o meglio, adora il balletto, ma sarebbe stato lo stesso se avesse potuto fare altre scelte? Questo è il viaggio della piccola Elisabeth nel magico mondo della danza classica, dove la vita reale incontra l'illusione e le fiabe possono diventare realtà.

 IMG_0736 21.30 OMAGGIO A | TRIBUTE TO MICHELANGELO ANTONIONI L’Avventura, Michelangelo Antonioni Italia, Francia | Italy, France 1960, 140’,v.o.

Durante una crociera in Sicilia, una donna scompare misteriosamente. Il fidanzato e l’amica la cercano, sempre meno disperatamente… «Ci sono dei film gradevoli e dei film amari, dei film leggeri e dei film dolorosi. “L’Avventura” è un film amaro, spesso doloroso. Il dolore dei sentimenti che finiscono o dei quali si intravvede la fine nel momento stesso in cui nascono. Tutto questo raccontato con un linguaggio che ho cercato di mantenere spoglio di effetti» (Antonioni).

L avventura CIneteca Nazionale

 ____________________________________________________________________________ CORTILE BONET 21.00   CONCORSO | COMPETITION Wir waren rebellen, Katharina von Schroeder, Florian Schewe Germania |Germany 2014, 93’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles

Il documentario racconta la storia di Agel, un ex bambino soldato che torna nel Sudan del Sud per aiutare a ricostruire il suo paese. Il film lo accompagna per un periodo di due anni - dall’indipendenza, nel 2011, fino alla recrudescenza della guerra civile, nel dicembre del 2013. Come capitano della squadra di basket nazionale del Sudan del Sud – il paese più giovane del mondo – Agel allena la squadra per la sua prima partita internazionale contro l'Uganda. I conflitti all'interno della squadra mostrano una sorprendente somiglianza con i problemi politici che si stanno inasprendo in tutto il paese.

Trailer WE WERE REBELS The sound before the fury, Lola Frederich, Martin Sarrazac Francia |France 2014, 88’, v.o. sottotitoli in italiano e inglese | o.v. Italian and English subtitles

Nel gennaio del 1972, Archie Shepp aveva registrato l'album Attica Blues, un omaggio alla rivolta della prigione di Attica. Quarant’anni dopo, rivisita questa musica. Lo seguiamo con venticinque musicisti durante i giorni intensi delle prove per il concerto inaugurale di Parigi. “The sound before the fury” intreccia questo racconto con le immagini della ribellione e le interviste dei leader registrate nel 1972. Testimoniamo la determinazione di Shepp a trasmettere, oltre le note, il senso e il sentimento della sua musica; scopriamo i legami, alcuni intimi, che i musicisti hanno con gli eventi di Attica.

 Trailer archie silhouette  
Leggi di più...

Programma online #soleluna15

SOLE LUNA DOC FILM FESTIVAL X EDIZIONE / 10 th EDITION 6-12 LUGLIO| JULY 2015, GAM, PALERMO INGRESSO LIBERO Troverete un programma ricco di visioni e storie provenienti da tutto il mondo che potranno divenire spunti di riflessione sulla complessa e affascinante realtà che ci circonda. Vi aspettiamo numerosi! Check the programme on www.solelunadoc.org Scarica il programma | Download the programme   PROGRAMMA-WEB2
Leggi di più...

Conferenza stampa – Sole Luna Doc Film Festival X edizione

Al via la decima edizione del “Sole Luna Doc Film Festival” La CONFERENZA STAMPA venerdì 3 luglio alle 11,30 alla Galleria d’Arte Moderna

PALERMO - Oltre trenta film in concorso provenienti da tutto il mondo, selezionati tra gli oltre più di 250 film iscritti, ma anche mostre, proiezioni fuori concorso, concerti e molto altro. È ricco il programma 2015 del “Sole Luna Doc Film Festival” che quest’anno compie dieci anni e si svolgerà dal 6 al 12 luglio alla Gam, Galleria d’arte moderna di Palermo, nel prestigioso complesso monumentale Sant’Anna. Il Sole Luna Festival sarà presentato in conferenza stampa venerdì 3 luglio, alle 11,30 alla Gam (in piazza Sant’Anna) dalla presidente Lucia Gotti Venturato, dal Sindaco di Palermo Leoluca Orlando e dal responsabile dell’Ufficio speciale cinema della Regione Siciliana Alessandro Rais. Interveranno inoltre, Chiara Andrich e Andrea Mura, direttori artistici del Festival, e il direttore scientifico Gabriella D’Agostino. E al termine della conferenza stampa, un brindisi con i celebri vini della Tenuta Zisola Mazzei, darà il via ai festeggiamenti per il decennale di Sole Luna.

www.solelunadoc.org, info@solelunadoc.org, #soleluna2015 UFFICIO STAMPA Alberto Samonà albertosamona1@gmail.com Manuela Morana manuela.morana@gmail.com  
Leggi di più...

SOLE LUNA SMARTDOC E’ PROROGATO FINO AL 10 LUGLIO

Considerato l'aumento delle iscrizioni negli utlimi giorni lo staff del competizione video Sole Luna Smartdoc 2015 ha deciso di prorogare il termine ultimo del concorso al 10 luglio. Per partecipare è facile: basta girare un video sulla condivisione del cibo (sharing food) della durata massima di 30 secondi. Il video dovrà essere girato con uno smartphone e caricato su youtube con un titolo come: SMARTDOC - TITOLO VI ASPETTIAMO!!!
Leggi di più...

Iscrizioni aperte al laboratorio linguistico “Ma parlo arabo!”

ma parlo arabo slideIn occasione della decima edizione del Sole Luna Doc Film Festival, l'associazione propone un laboratorio di lingua e cultura araba della durata di 5 giorni. L'arabo è la lingua ufficiale di un grande numero di paesi, ha una vastissima distribuzione territoriale ed è inoltre una delle lingue ufficiali dell'ONU, della Lega araba e dell'Unione Africana. È anche la lingua parlata da numerose comunità di migranti presenti a Palermo e, di conseguenza, nelle nostre scuole sono sempre più presenti bambini la cui lingua madre è l'arabo. “Ma parlo arabo?” è una domanda che solitamente si pone al proprio interlocutore quando quest'ultimo non capisce quello che stiamo dicendo. Questo perché l'arabo suona alle nostre orecchie come una lingua incomprensibile, difficile, inavvicinabile; l'arabofono rappresenta l'alterità, un individuo che, per lingua e costumi, riconosciamo come lontano da noi. In realtà l'arabo è una lingua che ci è più vicina di quel che crediamo. Espressioni dialettali come mischino, o zotta d'acqua hanno radici arabe; e in italiano, se formuliamo frasi usando le parole bizzeffe, magazzino, caffè, carciofo, alchimia e algebra, in fondo stiamo un po' parlando arabo! E allora andiamo alla scoperta di questa lingua e riappropriamoci delle nostre radici multiculturali. Tra i suoi obiettivi fondanti, l'associazione Sole Luna ha da sempre quello di avviare processi di amicizia e interscambio tra popoli, adoperandosi per realizzare iniziative che si ispirino a diversi linguaggi comunicativi. La lingua è uno degli strumenti più efficaci per favorire l'interazione tra culture e la conoscenza reciproca. Attraverso il laboratorio linguistico “Ma parlo arabo!”, l'associazione vuole dare un contributo alla socializzazione delle diverse comunità culturali presenti in territorio palermitano, indirizzandosi alle giovani generazioni per creare, all'interno del Festival, un appuntamento che metta al centro dell'attenzione dei partecipanti la lingua araba. Partendo dal presupposto che il gioco azzera le differenze culturali e linguistiche, il laboratorio propone delle attività incentrate sulla dimensione ludica. Mettendo il gioco al servizio della didattica, i giovani partecipanti esploreranno divertendosi le basi della lingua araba. Così, per esempio, impareremo i numeri giocando a scopa, gioco diffuso anche in Maghreb (scuba in tunisino); ci avventureremo a fare la spesa in un suq ricostruendolo all'interno della GAM, per poi scoprire che non è poi così diverso dai nostri mercati storici; partendo dai racconti di Giufà (Juhà in arabo), rifletteremo sul fatto che il Mare Mediterraneo è il mare di tutti, il mare che da secoli fa circolare tra le sue sponde cultura, scienza e conoscenza. Il laboratorio prevede degli incontri giornalieri di un'ora e trenta minuti che si terranno nei locali della GAM di Palermo. Il corso, gratuito, è aperto a un massimo di 20 partecipanti tra gli 8 e i 13 anni e si svolgerà dal 7 all'11 luglio 2015. Per ricreare il contesto multiculturale delle classi scolastiche, il corso è rivolto non solo ai madrelingua italiani, ma a tutti gli interessati. Per iscriversi è sufficiente inviare una mail a Stefania Lo Sardo (stefania@solelunadoc.org), indicando nome cognome età e scuola di appartenenza, entro il 30 giugno.
Leggi di più...

A Palermo la Summer School delle Differenze e Identità plurali

Sole Luna collabora alla terza edizione della Summer School delle Differenze e Identità plurali DIFFERENZE E IDENTITÀ PLURALI MATRIE LETTERE LINGUE PADRI PALERMO 25–30 MAGGIO 2015 COMPLESSO MONUMENTALE EX CONVENTO S.ANTONINO piazza S. Antonino, 1 – Palermo La terza edizione della Summer School delle Differenze e Identità plurali è dedicata quest’anno al tema del materno e del paterno, declinato in modo multiprospettico e interdisciplinare. Organizzata dal Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Palermo, dal Dottorato di Ricerca in Studi letterari, filologico-linguistici e storico-culturali delle Università di Palermo e Catania, dal Sicilia Queer filmfest e dalla Scuola di lingua italiana per stranieri dell'Università di Palermo, in collaborazione con il Sole Luna Festival, la Scuola coniuga l'alta formazione accademica con l'innovazione didattica e la pluralità dei linguaggi e si caratterizza per il suo profilo internazionale, rivolgendosi a studenti italiani e stranieri. Le attività prevedono seminari, laboratori, presentazioni di libri e proiezioni di film: un percorso pluridisciplinare attraverso le più avanzate produzioni culturali in tema di riflessione sulle differenze e sulle identità. Info: http://urlin.it/12ed03 summer.differenze@unipa.it Scarica il pdf: SQ15_summerschool-brochure_ITA  
Leggi di più...