I vincitori della Sezione Doc del Festival dei Diritti Umani di Milano 2018

Per la terza edizione del Festival dei Diritti Umani sono stati proposti agli spettatori 8 documentari selezionati dalla presidente di SLDFF, Lucia Gotti Venturato e dai direttori artistici Chiara Andrich e Andrea Mura, giovani e già affermati filmmakers, diplomati al Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo.

Vincitore PREMIO DELLA GIURIA

Invisible Frontier, di Nicolás Richat & Nico Muzi (Belgio, Argentina, 2016, 28′)

MOTIVAZIONE

Per la complessità della tematica ambientale, politica e sociale che include cambiamenti climatici e diritti umani, esplorata attraverso una efficace documentazione scientifica e resa cinematograficamente con un’estetica d’impatto divulgativo senza togliere spazio all’emozione.

Menzione speciale PREMIO RESET – DIRITTI UMANI

La Terre Abandonnée di Gilles Laurent (Belgio, 2016, 73′)

LA TERRE ABANDONNÉE de Gilles Laurent – Bande-Annonce ST Fr/Nl – CVB AUTEUR from CVB on Vimeo.

MOTIVAZIONE

Per come è stata descritta la trasformazione del Giappone, uno dei paesi più organizzati e sviluppati tecnologicamente, di fronte al disastro nucleare di Fukushima. Il silenzio, la sospensione e l’invisibilità trasportano lo spettatore in una dimensione apparentemente normale, che viene interrotta solo da una distesa di sacchi neri contenenti terra radioattiva che… troveranno mai collocazione?

Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *